Giulio di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il principe Giulio di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg (Gottorp, 14 ottobre 1824Itzehoe, 1 giugno 1903) è stato l'ottavo figlio di Federico Guglielmo di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg e della principessa Luisa Carolina d'Assia-Kassel.

Nel 1863 il principe Giulio fu mandato in Grecia con il giovane nipote Guglielmo di Danimarca da poco nominato Re degli Elleni, in veste di consigliere. Diciotto mesi dopo il re, tornato da una passeggiata, scoprì che, mentre era fuori, lo zio aveva invitato a Palazzo sette ministri legati al precedente e profondamente impopolare sovrano, Ottone I di Grecia, per discutere della rimozione del conte Sponneck, un altro dei consiglieri del Re. Indignato per quello che gli sembrava una congiura di palazzo, Giorgio I ordinò allo zio di lasciare la Grecia entro una settimana.

Giulio contrasse un matrimonio morganatico con Elisabeth von Ziegesar (1856-1887), figlia di Wolf von Ziegesar, il 2 luglio 1883. Dopo le nozze le ebbe il titolo di contessa von Roest.[1]

Titoli e trattamento[modifica | modifica sorgente]

  • 14 ottobre 1824 - 6 luglio 1825: Sua Altezza Serenissima il Principe Giulio di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Beck
  • 6 luglio 1825 - 1 giugno 1903: Sua Altezza Serenissima il Principe Giulio di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ C. Arnold McNaughton, The Book of Kings: A Royal Genealogy (London: Garnstone, 1973) vol.1 p.200