Giulio Sigismondo di Württemberg-Juliusburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giulio Sigismondo di Württemberg-Juliusburg (Oels, 18 agosto 1653Juliusburg, 15 ottobre 1684) è stato un generale e duca prussiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Giulio Sigismondo era il quarto figlio del Duca Silvio I Nimrod di Württemberg-Oels (1622-1664) e di sua moglie, Elisabetta Maria di Oels (1625-1686).

Dopo la morte del padre nel 1664 in un primo momento la madre detenne la reggenza sui quattro figli governanti il Ducato di Oels. Il principe iniziò la propria carriera militare nei Paesi Bassi, dove il fratello maggiore Carlo Ferdinando era morto nel 1669.

Nel 1672 prese il governo il fratello maggiore e divise il territorio; Giulio Sigismondo ottenne il governo di Medzibor e Trebnitz, mentre suo fratello maggiore Silvio Federico ottenne Oels e Cristiano Ulrico la città di Berne. La reggenza dei figli si concluse nel 1673 quando essi poterono prendere pienamente potere sui loro territori.

Giulio Sigismondo scelse il villaggio di Dreske come propria residenza. Qui egli convertì l'antico castello medioevale in un autentico palazzo barocco e fu la residenza ufficiale dal 1676. Giulio Sigismondo fu membro della Società dei Carpofori.

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Giulio sposò il 4 aprile 1677 a Grabow Anna Sofia (1647-1726), figlia del Duca Adolfo Federico I di Meclemburgo-Schwerin, dalla quale nacquero i seguenti eredi:

  • Maria Sofia (1678-1681)
  • Leopoldo Federico (1680-1681)
  • Carlo (1682-1745), duca di Württemberg-Bernstadt, sposò nel 1703 la principessa Guglielmina Luisa di Sassonia-Meiningen (1686-1753)
Predecessore Duca di Juliusburg Successore
Cristiano Ulrico 1668-1684 Carlo

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]