Giulio Calvi (vescovo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giulio Calvi
vescovo della Chiesa cattolica
Giuli Calvi vescovo.jpg
Incarichi ricoperti Vescovo di Sora
Nato 1554
Deceduto 1608

Giulio Calvi (Alvito, 1554Sora, 1608) è stato un teologo e vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Oratore sacro, maestro di divinità in numerosi seminari, e in particolare in quello di Frascati, dove ebbe l'incarico di arciprete parroco[1], nel 1608, con la nomina vescovile, fu messo da Paolo V a capo della diocesi di Sora. Resse l'ufficio per poco più di 7 mesi, sopraffatto dalla morte.

Il suo nome è legato, in particolare, alla stesura della Synaxis curae animarum, redatta sulla base della dottrina di San Tommaso, che, pubblicata a Roma nel 1600[2] e dedicata al cardinal Baronio, fu più volte ristampata, ed ebbe una certa notorietà nell'ambito della teologia[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ V. Pizzuti, Alvitani illustri e notevoli dal sec. XV ad oggi, Abbazia di Casamari 1957, p. 13.
  2. ^ Synaxis curae animarum ex doctrina S. Thomae de Aquino. Examinandis, & examinatoribus etiam perutilis. Iulio Caluo de Albeto archipresbytero Tusculano auctore, Romae, apud Aloysium Zannettum, 1600 (ed. 1603 online)
  3. ^ Giulio Calvi celebre letterato, e vescovo di Sora, in «Biografia degli uomini illustri del Regno di Napoli», t. IX, Napoli 1822, p. 36

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]