Giulia Crestani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giulia Crestani
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186 cm
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala grande - centro
Squadra Flag of None.svg San Bonifacio
Carriera
Giovanili
A.S. Vicenza A.S. Vicenza
Squadre di club
1999-2005 A.S. Vicenza A.S. Vicenza 17+ (16+)
2005-2009 CUS Chieti CUS Chieti 93 (534)
2009-2010 Libertas Udine Libertas Udine 31 (200)
2010-2011 Mercede Alghero Mercede Alghero 0 (0)
2011-2012 B.C. Bolzano B.C. Bolzano 31 (244)
2012- Flag of None.svg San Bonifacio 12 (109)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 aprile 2013

Giulia Crestani (Montecchio Maggiore, 1º gennaio 1982) è una cestista italiana. Gioca come ala grande e centro nel San Bonifacio in Serie A3.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver trascorso le giovanili con il Vicenza, dal 1999 entra a far parte del giro della prima squadra con cui affronta i suoi primi 5 campionati nazionali (2 in Serie A1 ed altrettanti in A2)[1]. Durante la sua ultima stagione a Vicenza ottiene la promozione in Serie A2 e vince la Coppa Italia di Serie A2. Ha disputato 17 partite in A1[2][3].

Nel 2005 passa al Chieti, con cui disputa 4 campionati (3 in Serie A2 ed uno in Serie B d'Eccellenza). Nel 2009 si trasferisce alla Libertas Udine, e l'anno successivo alla Mercede Alghero[4]. Tuttavia a causa di alcuni problemi legati alla mancata idoneità sportiva dopo le visite mediche, è costretta a saltare tutta la stagione con la squadra sarda.

Nell'estate 2011 viene ingaggiata dal Basket Club Bolzano.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

  • Promozione in serie A1: 1
Vicenza: 2004-2005
Vicenza: 2005

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Giulia Crestani, un pivot per la Mercede, alguer.it. URL consultato il 1º marzo 2012.
  2. ^ Statistiche di squadra 1999-2000, LegA Basket Femminile. URL consultato il 3 marzo 2012.
  3. ^ Statistiche di squadra 2002-2003, LegA Basket Femminile. URL consultato il 3 marzo 2012.
  4. ^ La Mercede ingaggia Giulia Crestani, alghero.tv. URL consultato il 1º marzo 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]