Gish

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gish
Artista The Smashing Pumpkins
Tipo album Studio
Pubblicazione 28 maggio 1991
Durata 45 min : 45 s
Dischi 1
Tracce 10
Genere[1] Alternative rock
Noise pop
Grunge
Dream pop
Hard rock
Etichetta Hut Records
Produttore Butch Vig, Billy Corgan
Registrazione agli Smart Studios di Madison, WI; dicembre 1990 - marzo 1991
The Smashing Pumpkins - cronologia
Album precedente
Album successivo

Gish è il disco d'esordio degli Smashing Pumpkins, pubblicato nel 1991. Il nome dell'album deriva da quello di una delle regine del cinema muto, l'attrice Lillian Gish. In un'intervista, Billy Corgan spiegava: "Mia nonna mi diceva che una delle cose più memorabili che fossero capitate nella sua vita era il giorno in cui Lillian Gish era passata in treno per il suo paesino, mia nonna viveva in mezzo al niente, questo spiega la specialità dell'evento."[2]

Il disco fu registrato tra il dicembre del 1990 ed il marzo del 1991 presso gli Smart Studios di Butch Vig a Madison, nel Wisconsin, e pubblicato il 28 maggio 1991.

"I Am One", "Rhinoceros", "Bury Me", e "Daydream" appaiono già nei primi demo registrati dalla band, risalenti agli inizi del 1989.

James Iha ha affermato di aver acquistato la sua prima chitarra Gibson Les Paul in occasione della registrazione di Gish. Iha ha continuato ad usare quasi esclusivamente questo modello di chitarra fino all'album Adore, del 1998.

Alla pubblicazione, Gish si attestò al 195esimo posto delle classifiche di vendita statunitensi, in seguito ottenne il disco di platino, avendo venduto 1,1 milioni di copie al maggio del 2005.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

In questo primo album le sonorità espresse dalla band si avvicinano molto al metal della fine degli anni settanta; le atmosfere sono cupe e pesanti, le linee di basso semplici ma efficaci; le chitarre contribuiscono all'equilibrio dei pezzi tramite sonorità distorte all'inverosimile, che richiamano le tipiche sonorità grunge e noise,[1] mentre la batteria punta a coprire ogni angolo silenzioso a colpi di charleston. La particolare impostazione vocale di Corgan (voce e chitarra), chiaramente influenzata dal dream pop[1] ed i testi dedicati ad amori tormentati ma soprattutto riflessivi fino all'autodistruzione fanno il resto. Uno stile unico, che richiama certamente atmosfere gothic senza però farne proprie fino in fondo le sonorità principali.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Musicisti[modifica | modifica sorgente]

Altro[modifica | modifica sorgente]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. I Am One (Corgan/Iha) - 4:07
  2. Siva (Corgan) - 4:20
  3. Rhinoceros (Corgan) - 6:32
  4. Bury Me (Corgan) - 4:48
  5. Crush (Corgan) - 3:35
  6. Suffer (Corgan) - 5:11
  7. Snail (Corgan) - 5:11
  8. Tristessa (Corgan) - 3:33
  9. Window Paine (Corgan) - 5:51
  10. Daydream (Corgan) - 3:08

Singoli in classifica[modifica | modifica sorgente]

  • 1991 - Gish The Billboard 200 N. 195
  • 1991 - Gish Heatseekers N. 6
  • 1991 - Rhinoceros Modern Rock Tracks N. 27

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Stephen Thomas Erlewine, Gish > Overview, www.allmusic.com. URL consultato il 29 settembre 2010.
  2. ^ Caro, Mark. "Smashing Pumpkins Finds a New Home at Caroline Records". Chicago Tribune. Venerdi, 28 dicembre 1990.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock