Girolamo Benzoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Girolamo Benzoni (Milano, 15191570 circa) è stato un esploratore, commerciante e viaggiatore italiano.

Nel 1541 si recò in America dove rimase quattordici anni, partecipando a numerose spedizioni a Portorico, Haiti, Cuba, Panamá, Guatemala e Perù.

Testimonianza dei suoi viaggi è la sua Historia del Mondo Nuovo, pubblicata a Venezia nel 1565. L'opera contiene interessante materiale geografico ed etnografico e racconta molti episodi vissuti in prima persona, ma è anche densa di inesattezze.

La sua principale caratteristica è un violento spirito antispagnolo. Sul trattamento degli indiani usa soprattutto gli scritti di Bartolomeo de Las Casas. Nonostante i suoi difetti l'opera ebbe grande successo: fu ristampata più volte e tradotta nelle principali lingue europee. La migliore traduzione in inglese ("History of the New World by Girolamo Benzoni", London, 1857) è stata ancora ristampata nel 2001 (da Adamant Media Corporation).

Benzoni scrisse anche una Descriptio expeditionis Gallorum in Floridam, che apparve postuma.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nell'opera di Benzoni appare per la prima volta l'episodio dell'Uovo di Colombo, o meglio per la prima volta vi è attribuito erroneamente a Cristoforo Colombo l'episodio raccontato da Giorgio Vasari.
  • Girolamo Benzoni, in un suo scritto del 1572, così descriveva la cioccolata, prodotto utilizzato dalle popolazioni americane e sconosciuto in Europa: "somiglia più a una bevanda per i porci che a una bevanda per esseri umani"[1].

Links[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carlo Maria Cipolla, Tre storie extra vaganti, Bologna, Il Mulino, 1994, pp. 37-38, ISBN 88-15-04571-6.

Controllo di autorità VIAF: 85060913 LCCN: n80161594

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie