Girolamo Aleandro (il Giovane)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Girolamo Aleandro (Motta di Livenza, 29 luglio 1574Roma, 9 marzo 1629) è stato un letterato ed erudito italiano. Pronipote dell'omonimo cardinale Girolamo Aleandro detto il Vecchio. A Roma, a partire dal 1600, fu segretario dei cardinali Ottavio Bandini e Francesco Barberini. Acquistò notorietà di buon poeta latino e italiano, e di insigne epistolografo. Scrisse, contro Tommaso Stigliani, una Difesa dell'Adone di Giambattista Marino che fu pubblicata postuma, in due parti, nel 1629 e nel 1630.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • A. Asor-Rosa, ad vocem Aleandro, Girolamo, il Giovane, in Dizionario Biografico degli Italiani, II, 1960, pp. 135-136

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]