Giro d'Italia 1909

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Italia Giro d'Italia 1909
Giro Italia 1909-map.png
Il percorso
Edizione
Data 13 maggio - 30 maggio
Partenza Milano
Arrivo Milano
Percorso 2447,9 km, 8 tappe
Tempo 89h48'14"
Media 27,260 km/h
Classifica finale
Primo Italia Luigi Ganna
Secondo Italia Carlo Galetti
Terzo Italia Giovanni Rossignoli
Cronologia
Edizione precedente
-
Edizione successiva
Giro d'Italia 1910

Il Giro d'Italia 1909, prima edizione della "Corsa Rosa", si svolse in otto tappe dal 13 a 30 maggio 1909, per un percorso totale di 2447,9 km. Fu vinto dall'italiano Luigi Ganna con 25 punti. Vi parteciparono 127 corridori, divisi in sei squadre, e solo in 49 riuscirono a concludere la corsa.

Tappe[modifica | modifica sorgente]

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
1 13 maggio Milano > Bologna 397 Italia Dario Beni Italia Dario Beni
2 16 maggio Bologna > Chieti 378,5 Italia Giovanni Cuniolo Italia Luigi Ganna
3 18 maggio Chieti > Napoli 242,8 Italia Giovanni Rossignoli Italia Carlo Galetti
4 20 maggio Napoli > Roma 228,1 Italia Luigi Ganna Italia Luigi Ganna
5 23 maggio Roma > Firenze 346,5 Italia Luigi Ganna Italia Luigi Ganna
6 25 maggio Firenze > Genova 294,1 Italia Giovanni Rossignoli Italia Luigi Ganna
7 27 maggio Genova > Torino 354,9 Italia Luigi Ganna Italia Luigi Ganna
8 30 maggio Torino > Milano 206 Italia Dario Beni Italia Luigi Ganna
Totale 2 447,9

Resoconto degli eventi[modifica | modifica sorgente]

Il primo Giro partì alle 2:53 del mattino dal Rondò di Loreto a Milano. Ganna fu protagonista sin dalla prima tappa, quando entrò per primo nell'Ippodromo Zappoli di Bologna, cadde ma riuscì a recuperare e terminò quarto. Nella seconda tappa con arrivo in salita a Chieti sbagliò l'ultima curva e fu battuto da Giovanni Cuniolo. Nonostante i due piazzamenti, si portò in testa alla classifica generale. Nella tappa appenninica da Chieti a Napoli, forò quattro volte, terminando 11° e perdendo 51 minuti da Giovanni Rossignoli vincitore di tappa, e Galetti si portò al comando della generale. Recuperò poi la testa della classifica vincendo la quarta tappa a Roma, in cui solo il dilettante Oriani resistette fin sul traguardo e venne battuto. Si ripeté a Firenze in volata ed a Torino giungendo solo sul traguardo. Nell'ultima frazione, con l'arrivo a Milano, erano in tre a giocarsi la vittoria finale: Ganna con 22 punti, Galetti con 25 e Rossignoli con 33. All'altezza di Borgomanero, a 75 km dal traguardo del capoluogo lombardo, Ganna forò e Galetti, Rossignoli, Oriani, Canepari, Beni e Luigi Azzolini lo attaccarono guadagnando 4 minuti. Un passaggio a livello chiuso a Casorate Sempione permise al varesotto di recuperare e la tappa si decise con una volata vinta dal romano Dario Beni, su Galetti e lo stesso Ganna.

La classifica generale, a punti in quell'epoca, vide trionfare Luigi Ganna con 25 punti, mentre ultimo si classificò Giuseppe Perna con 291 punti. Se fosse stata a tempi, come oggi, il giro sarebbe stato vinto da Giovanni Rossignoli con 23'34" su Galetti, mentre Ganna sarebbe arrivato terzo a 36'54". Il montepremi per questo primo giro fu di 25.000 lire,[1] di cui 5.325 andarono al vincitore Luigi Ganna.

Tutti i corridori furono fotografati alla partenza in modo che non vi fossero dubbi sulla loro identità all'arrivo[2] e le notizie relative alla corsa erano diffuse tramite dispacci telegrafici che l'organizzazione esponeva in Piazza Castello a Milano, per informare gli interessati;[2][3] i più fortunati poterono informarsi direttamente con il telefono.[2][3]

Il vincitore Luigi Ganna, intervistato all'arrivo finale a Milano, pare che avesse laconicamente dichiarato: "me brüsa tanto el cü".[4]

Dettagli delle tappe[modifica | modifica sorgente]

1ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Dario Beni Bianchi 14h06'15"
2 Italia Mario Pesse Peugeot s.t.
3 Italia Carlo Galetti Legnano s.t.

2ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Giovanni Cuniolo Rudge Whitwort 14h12'06"
2 Italia Luigi Ganna Atala s.t.
3 Francia Louis Trousselier Alcyon s.t.

3ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Giovanni Rossignoli Legnano 9h10'05"
2 Italia Carlo Galetti Legnano s.t.
3 Italia Clemente Canepari Legnano s.t.

4ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Luigi Ganna Atala 8h32'06"
2 Italia Carlo Oriani Stucchi s.t.
3 Italia Giovanni Rossignoli Legnano a 4'54"

5ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Luigi Ganna Atala 12h51'45"
2 Italia Carlo Galetti Legnano s.t.
3 Italia Ezio Corlaita Felsina s.t.

6ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Giovanni Rossignoli Legnano 11h01'30"
2 Italia Carlo Galetti Legnano s.t.
3 Italia Luigi Ganna Atala a 13'57"

7ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Luigi Ganna Atala 12h50'00"
2 Italia Giovanni Rossignoli Legnano a 4'
3 Italia Carlo Galetti Legnano a 25'

8ª tappa[modifica | modifica sorgente]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Dario Beni Bianchi 6h54'55"
2 Italia Carlo Galetti Legnano s.t.
3 Italia Luigi Ganna Atala s.t.

Classifiche finali[modifica | modifica sorgente]

Classifica generale[modifica | modifica sorgente]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Italia Luigi Ganna Atala 25
2 Italia Carlo Galetti Rudge Whitwort 27
3 Italia Giovanni Rossignoli Bianchi 40
4 Italia Clemente Canepari Legnano 60
5 Italia Carlo Oriani Stucchi 71
6 Italia Ernesto Azzini Rudge Whitwort 77
7 Italia Dario Beni Bianchi 91
8 Italia Enrico Sala Bianchi 98
9 Italia Ottorino Celli Bianchi 117
10 Italia Giovanni Marchese Legnano 139

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Enciclopedia dello sport. Ciclismo-orienteering, Istituto della Enciclopedia italiana, Roma, 2005, p. 21
  2. ^ a b c La storia del giro, Gazzetta dello Sport. URL consultato il 1º giugno 011.
  3. ^ a b Giro d'Italia, museociclismo.it. URL consultato il 1º giugno 2011.
  4. ^ Gianni Brera, Addio bicicletta, Longanesi & C., Milano, 1964

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Pier Bergonzi, Elio Trifari (a cura di), Un secolo di passioni - Giro d'Italia 1909-2009, Il libro ufficiale del centenario, Milano, Rizzoli, 2009.
ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo