Girl Talk (musicista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Girl Talk
Fotografia di Girl Talk
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Mash-up
Dance
Musica sperimentale
Glitch
Pop
Musica elettronica
Periodo di attività 2001 – in attività
Album pubblicati 4

Gregg Michael Gillis, meglio noto con il nome d'arte Girl Talk (Pittsburgh, 26 ottobre 1981), è un disc jockey e musicista statunitense.

È specializzato in mash-up e in campionamenti musicali. Ha pubblicato 4 album con l'etichetta discografica Illegal Art e 2 EP con le etichette 333 e 12 Apostles.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gillis ha iniziato a comporre musica quando era studente presso la Chartiers Valley High School a Bridgeville, un sobborgo di Pittsburgh. Dopo alcune collaborazioni, avviò il progetto solista "Girl Talk", proseguendolo anche durante gli studi di ingegneria biomedica presso la Case Western Reserve University di Cleveland, dove si è specializzato in ingegneria dei tessuti. In seguito ha lavorato in qualità di ingegnere, per poi abbandonare tutto nel maggio del 2007 e dedicarsi esclusivamente alla musica[1].

Girl Talk realizza principalmente mash-up, ovvero dei remix nei quali mescola campionamenti tratti da diversi brani musicali, usando software quali Adobe Audition e AudioMulch[2], ma senza autorizzazione esplicita da parte degli autori originari. Quest'aspetto critico dal punto di vista legale è stato focalizzato, tra gli altri, dal quotidiano The New York Times[3], a cui però Gillis ha replicato sostenendo che i mass media creano controversie inesistenti e che i suoi lavori di campionamento si basano sul concetto di fair use[4].

Gillis ha fornito diverse spiegazioni circa l'etimologia del suo nome d'arte: da un poema di Jim Morrison[5] ad una collaborazione con Merzbow[6], da una band di Seattle chiamata TAD[7] ad un nome generico che si riferisce a diverse cose[8].

Nel 2007 è stato premiato con il Rave Award dalla rivista statunitense Wired.[9]

L'album Feed the Animals si è classificato al 4º posto nella Top 10 degli album del 2008 del settimanale TIME[10] e al 24º posto nella Top 50 degli album del 2008 della rivista Rolling Stone (che gli ha attribuito 4 stelle).

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Quit Your Day Job: Girl Talk - Stereogum.com
  2. ^ (IT) Matteo Bittanti, Girl Talk: taglia, incolla e balla in Wired, nº 09.09, novembre 2009, pp. pagg. 99-102.
  3. ^ (EN) Rob Walker, Mash-up Model, The New York Times Magazine, 20-07-2008. URL consultato il 31-10-2009.
  4. ^ (EN) Ryan McLendon, Interview: Girl Talk a/k/a Gregg Gillis, Village Voice, 14-11-2008. URL consultato il 31-10-2009.
  5. ^ (EN) Sara Cardace, Pants-Off Dance-Off, Nerve.com Screening Room. URL consultato il 31-10-2009.
  6. ^ (EN) GOTTY, The Art Of Persuasion…, The Smoking Section, 23-05-2007. URL consultato il 31-10-2009.
  7. ^ (EN) Ted Hamilton, Girl Talk and Rock, The Cornell Daily Sun. URL consultato il 31-10-2009.
  8. ^ (EN) a (girl) talk with gregg gillis
  9. ^ (EN) Angela Watercutter, The 2007 Rave Awards, Wired USA, 24-04-2007. URL consultato il 31-10-2009.
  10. ^ (EN) Josh Tyrangiel, 4. Feed the Animals by Girl Talk - The Top 10 Everything of 2008, TIME, dicembre 2008. URL consultato il 31-10-2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 78544309