Giovanni di Wildeshausen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni di Wildeshausen (Wildeshausen, 1180 circa – Strasburgo, 4 novembre 1252) è stato il quarto maestro generale dell'Ordine dei Frati Predicatori.

Giovanni di Wildeshausen, O.P.
vescovo della Chiesa cattolica
06 Giovanni di Sassonia.jpg
BishopCoA PioM.svg
Incarichi ricoperti Vescovo di Đakovo dal 1233 al 1235
Nato c.a. 1180
Deceduto 1252

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Precedentemente fu Provinciale in Ungheria dal 1231 al 1233 e vescovo di Đakovo in Croazia dal 1233 al 1237. Inviato di papa Gregorio IX presso il principe bulgaro Asen II nel 1237, quindi Provinciale di Lombardia dal 1238 al 1240. Nel 1241 venne eletto Frater more magister episcopus a Parigi. Era in grado di predicare in cinque lingue ed aveva ottime relazioni con la Curia romana.

Sotto la sua guida, i capitoli generali decisero due importanti modifiche delle costituzioni: le sedi dei capitoli generali non sarebbero più state solo Bologna e Parigi alternativamente, ma anche altre città; il monopolio dell'università di Parigi venne infranto e, dal 1248, nuovi Studi Generali dell'ordine vennero inaugurati a Montpellier, Bologna, Colonia ed Oxford.

Giovanni provvide anche ad uniformare la liturgia domenicana e a dare all'ordine una maggiore struttura; particolare cura riservò alle missioni ed agli studi.

Successioni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo di Đakovo Successore BishopCoA PioM.svg
Vladimir 1233-1235 Ponsa
Predecessore Maestro Generale dell'ordine dei predicatori Successore Cr.domenicana.JPG
Raimondo di Peñafort 1241-1252 Umberto di Romans

Controllo di autorità VIAF: 102887261