Giovanni di Sassonia (1468-1532)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni di Sassonia, detto Il Costante - ritratto di Lucas Cranach il vecchio

Giovanni di Sassonia, detto il Costante (Meißen, 30 giugno 1468Schweinitz, 16 agosto 1532), fu principe elettore di Sassonia dal 1525 al 1532. Fu un membro della dinastia dei Wettin.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Giovanni era il quinto dei sette figli di Ernesto di Sassonia e di Elisabetta di Baviera.

Dopo la morte dei fratelli maggiori, Ernesto (1513) e Alberto (1484) ereditò nel 1525 il titolo di principe elettore dal fratello Federico III, morto senza figli.

Nel 1527 scelse la Chiesa luterana come religione di Stato in Sassonia, con l'elettore come capo. Fu a capo della Lega di Smalcalda, formata dagli stati protestanti nel 1530 al fine di proteggere la Riforma.

Morì a Schweinitz. Come il fratello, alla sua morte, venne sepolto nella chiesa del castello di Wittenberg con una tomba progettata da Hans Vischer. Gli succedette il figlio maggiore, Giovanni Federico.

Matrimoni e discendenza[modifica | modifica sorgente]

A Torgau, il 1 marzo 1500, Giovanni sposò in prime nozze Sofia di Meclemburgo-Schwerin, figlia di Magnus II di Meclemburgo-Schwerin. Da questo matrimonio ebbe un figlio:

  • Giovanni Federico (1503 – 1554), che gli succedette nel 1525 come elettore di Sassonia.

Alla morte di Sofia, sposò a Torgau, il 13 novembre 1513, Margherita di Anhalt-Zerbst (1494 – 1521), dalla quale ebbe:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Elettore di Sassonia Successore Coat of arms of Saxony.svg
Federico III 1525-1532 Giovanni Federico I

Controllo di autorità VIAF: 37263134 LCCN: n2002079952

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie