Giovanni di Lussemburgo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni
Giovanni
Giovanni di Lussemburgo il 29 settembre 2006
Granduchi del Lussemburgo
Stemma
In carica 12 novembre 1964 - 7 novembre 2000
Predecessore Carlotta
Successore Enrico
Nome completo Jean Benoit Guillaume Robert Antoine Louis Marie Adolphe Marc d'Aviano
Nascita Colmar-Berg, Lussemburgo, 5 gennaio 1921 (1921-01-05) (93 anni)
Casa reale Borbone di Parma
Nassau-Weilburg
Padre Felice di Borbone-Parma
Madre Carlotta di Lussemburgo
Consorte Giuseppina Carlotta del Belgio
Figli Maria Astrid
Enrico
Jean
Margaretha
Guillaume
Firma Jean, Grand Duke of Luxembourg Signature.svg

Giovanni, nato Jean Benoit Guillaume Robert Antoine Louis Marie Adolphe Marc d'Aviano (Colmar-Berg, 5 gennaio 1921), è stato il Granduca del Lussemburgo dall'abdicazione della madre Carlotta nel 1964 fino alla sua abdicazione nel 2000 a favore del figlio Enrico. Giovanni è stato inoltre il primo sovrano della famiglia dei Borbone-Parma ad ascendere al trono lussemburghese, e di conseguenza è il fondatore del ramo lussemburghese dei Borbone-Parma, ovvero i Borbone-Lussemburgo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È figlio maggiore della granduchessa Carlotta e del principe Felice di Borbone-Parma (quindi nipote di Roberto I di Parma), tra i suoi padrini di battesimo c'è papa Benedetto XV. I suoi nonni paterni erano Roberto I di Parma e Maria Antonia di Braganza, quelli materni Guglielmo IV di Lussemburgo e Maria Anna di Braganza.

Il suo titolo completo è: "per grazia di Dio, Granduca di Lussemburgo, Duca di Nassau, Principe di Parma, Conte Palatino del Reno, Conte di Sayn, Königstein, Katzenellenbogen e Diez, Burgravio di Hammerstein, Signore di Mahlberg, Wiesbaden, Idstein, Merenberg, Limburg e Eppstein." Molti dei titoli sono mantenuti senza riferimento alle regole dell'ereditarietà salica.

Mentre era in esilio per l'occupazione tedesca del Lussemburgo durante la Seconda guerra mondiale si arruolò come volontario nell'Esercito britannico nel reggimento Irish Guards, raggiungendo il grado di tenente nel 1943 e di capitano nel 1944. Sbarcò in Normandia l'11 giugno 1944, e prese parte all'occupazione di Caen e alla liberazione di Bruxelles. Il 10 settembre 1944 prese parte alla liberazione del Lussemburgo, all'offensiva verso Arnhem ed all'invasione della Germania. Dopo la guerra, dal 1984 fino alla sua abdicazione, prestò servizio come Colonnello del Reggimento delle Irish Guards, cavalcando spesso in uniforme alle spalle della regina Elisabetta II durante i festeggiamenti per il compleanno della sovrana.

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Si sposò il 9 aprile 1953 con Giuseppina Carlotta del Belgio, figlia di Leopoldo III, re del Belgio e della regina Astrid, nata principessa di Svezia. Essi ebbero tre figli e due figlie:

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Giovanni di Lussemburgo (1921) Padre:
Felice di Borbone-Parma (1893-1970)
Nonno paterno:
Roberto I di Parma (1848-1907)
Bisnonno paterno:
Carlo III di Parma (1823-1854)
Bisnonna paterna:
Luisa Maria di Borbone-Francia (1819-1864)
Nonna paterna:
Maria Antonia di Braganza (1862-1959)
Bisnonno paterno:
Michele del Portogallo (1802-1866)
Bisnonna paterna:
Adelaide di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg (1831-1909)
Madre:
Carlotta di Lussemburgo (1896-1985)
Nonno materno:
Guglielmo IV di Lussemburgo (1852-1912)
Bisnonno materno:
Adolfo di Lussemburgo (1817-1905)
Bisnonna materna:
Adelaide Maria di Anhalt-Dessau (1833-1916)
Nonna materna:
Maria Anna di Braganza (1861-1942)
Bisnonno materno:
Michele del Portogallo (1802-1866)
Bisnonna materna:
Adelaide di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg (1831-1909)

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Ducato di Parma
Casa di Borbone-Parma
Ducal Coat of Arms of Parma (1748-1802).svg

Carlo I (1731 - 1735)
Filippo I (1748 - 1765)
Ferdinando I (1765 - 1802)
Ludovico (Re d'Etruria)
Carlo II (1847 - 1849)
Carlo III (1849 - 1854)
Roberto I (1854 - 1859)
Enrico di Borbone
Giuseppe di Borbone
Elias di Borbone
Roberto Ugo di Borbone
Saverio di Borbone
Carlo Ugo di Borbone
Carlo
Modifica

Onorificenze lussemburghesi[modifica | modifica sorgente]

Gran Maestro e Cavaliere dell'Ordine del Leone d'Oro di Nassau - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Cavaliere dell'Ordine del Leone d'Oro di Nassau
Gran Maestro e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau
Gran Maestro e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona di Quercia - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona di Quercia
Gran Maestro e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito del Granducato di Lussemburgo - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito del Granducato di Lussemburgo
Croce di guerra lussemburghese (1939-1945) - nastrino per uniforme ordinaria Croce di guerra lussemburghese (1939-1945)
Medaglia commemorativa delle nozze di Enrico di Lussemburgo e María Teresa Mestre Batista - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa delle nozze di Enrico di Lussemburgo e María Teresa Mestre Batista
— 14 febbraio 1981

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Grande Stella dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca (Austria) - nastrino per uniforme ordinaria Grande Stella dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca (Austria)
— 1975
Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio)
— [1]
Croix de guerre 1939-1945 (Belgio) - nastrino per uniforme ordinaria Croix de guerre 1939-1945 (Belgio)
Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro (Casa d'Asburgo-Lorena) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro (Casa d'Asburgo-Lorena)
Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata (Casa Savoia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata (Casa Savoia)
— 1978
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (Casa Savoia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (Casa Savoia)
— 1978
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona d'Italia (Casa Savoia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona d'Italia (Casa Savoia)
— 1978
Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca)
— 22 novembre 1976
Croix de guerre 1939-1945 (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Croix de guerre 1939-1945 (Francia)
Medaglia commemorativa per il 2500° anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il 2500° anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran)
— 14 ottobre 1971[2][3]
Cavaliere di Gran Croce con Collare dell'Ordine del Falcone (Islanda) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce con Collare dell'Ordine del Falcone (Islanda)
— 9 giugno 1986[4]
Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia)
— 26 ottobre 1973[5]
Cavaliere di Gran Croce con Collare dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav (Norvegia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce con Collare dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav (Norvegia)
— 1964
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica di Polonia (Polonia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica di Polonia (Polonia)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Torre e della Spada (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Torre e della Spada (Portogallo)
Gran Collare dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Collare dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo)
— 29 gennaio 1985
Cavaliere dell'Ordine dello Speron d'Oro (Santa Sede) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dello Speron d'Oro (Santa Sede)
— [6][7]
Collare dell'Ordine di Carlo III (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine di Carlo III (Spagna)
— 8 luglio 1980[8]
Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro (Spagna)
— 16 giugno 1983[9]
Cavaliere dell'Ordine dei Serafini (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dei Serafini (Svezia)
— 18 luglio 1951
Medaglia commemorativa per il cinquantesimo genetliaco di Carlo XVI Gustavo di Svezia (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il cinquantesimo genetliaco di Carlo XVI Gustavo di Svezia (Svezia)
— 30 aprile 1996[10]
Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera (Regno Unito)
1939–45 Star (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria 1939–45 Star (Regno Unito)
France and Germany Star (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria France and Germany Star (Regno Unito)
Defence Medal (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Defence Medal (Regno Unito)
War Medal 1939-1945 (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria War Medal 1939-1945 (Regno Unito)
Silver Star (Stati Uniti) - nastrino per uniforme ordinaria Silver Star (Stati Uniti)
immagine del nastrino non ancora presente Lupo di Bronzo (World Scout Committee)
— 1995

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Royalement Blog, State visit of Belgium in Luxembourg (1994), Group Photo
  2. ^ Badraie
  3. ^ Badraie
  4. ^ Icelandese Presidency Website , Jean ; stórhertogi ; Lúxemborg ; 1986-06-09  ; Stórkross með keðju (=Jean, Grand Duke, Luxembourg, 9 June 1986, Grand Cross with Collar)
  5. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  6. ^ Con il Papa Giovanni Paolo I
  7. ^ Con il Papa Paolo VI
  8. ^ Bollettino Ufficiale di Stato
  9. ^ Bollettino Ufficiale di Stato
  10. ^ Gettyimages

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Granduca del Lussemburgo Successore Standard of the Grand Duke of Luxembourg.svg
Carlotta 12 novembre 1964 - 23 novembre 2000 Enrico
Predecessore Pretendente al trono del ducato di Nassau Successore Flagge Herzogtum Nassau (1806-1866).svg
Carlotta 12 novembre 1964 - 23 novembre 2000 Enrico
Predecessore Linea di successione al trono di Francia
(legittimista)
Successore Royal Standard of the King of France.svg
Sisto Enrico di Borbone-Parma 42ª posizione Enrico
Predecessore Colonnello del reggimento delle Irish Guards Successore BritishArmyFlag2.svg
Basil Eugster 1984 - 2000 James Hamilton, V duca di Abercorn

Controllo di autorità VIAF: 42638199