Giovanni da Asola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni da Asola (Brescia, 1480 circa – Venezia, 1531) è stato un pittore italiano.

Noto anche come Giovanni d'Ambrogio da Asola (attivo tra il 1512 e il 1530) è stato un pittore italiano del Rinascimento, che insieme a suo figlio Bernardino da Asola, furono artisti di primo piano nella Venezia dei primi anni del XVI secolo. Nato a Brescia, Giovanni apparve a Venezia nel 1512, probabilmente contemporaneo di Girolamo Romanino. Dipinse l'Adorazione dei Magi per la Cattedrale di Asola nel 1516-1518.Nel 1526 lui e suo figlio dipinsero una serie di ante d'organo di San Michele a Murano, ora nel Museo Correr. Dipinse una Adorazione dei pastori nel 1526, ora al Museo Civico di Padova.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Fiocco, Piccoli maestri, V, Giovanni e Bernardino da Asola, in "Bollettino d'arte del Ministero della Pubblica Istruzione", XI, 1925,
  • G. Fiocco, Piccoli maestri, VI, Lapittura bresciana del cinquecento a Padova, in "Bollettino d'arte del Ministero della Pubblica Istruzione, I, 1927
  • M. Brunacci Conz, Giovanni e Bernardino da Asola, in Giovanni Gerolamo Savoldo pittore bresciano, Atti del convegno, Brescia 21-22 Maggio 1983, a cura di Gaetano Panazza, Brescia, Edizioni del Moretto, 1985, pp. 159-176.
  • (EN) Sydney J. Freedberg, Painting in Italy, 1500-1600, a cura di Pelican History of Art, Penguin Books Ltd, 1993, p. 345.