Giovanni Nonne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Nonne
Giovanni Nonne.jpg

Presidente della Provincia di Nuoro
Durata mandato giugno 1975 –
dicembre 1975

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Italiano
on. Giovanni Nonne
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Luogo nascita Fonni
Data nascita 1 gennaio 1940
Professione Agricoltore
Partito PSI
Legislatura VIII, IX, X, XI
Gruppo Partito Socialista Italiano
Coalizione Pentapartito
Circoscrizione Sardegna
Collegio Cagliari
Incarichi parlamentari
  • Sottosegretario di Stato alla Marina Mercantile (VIII,IX legislatura)
  • Sottosegretario di Stato al Tesoro (IX legislatura)
  • Componente della VI Commissione (Finanze e Tesoro) (VIII legislatura)
  • Componente della IX Commissione (Lavori Pubblici) (VIII legislatura)
  • Componente della X Commissione (Trasporti) (VIII,IX legislatura)
  • Componente della XI Commissione (Agricoltura e Foreste) (VIII legislatura)
  • Componente della Commissione Parlamentare Per l'Esercizio dei Poteri di Controllo sulla Programmazione e sull'Attuazione degli Interventi Ordinari e Straordinari nel Mezzogiorno (VIII legislatura)
  • Componente della Commissione Parlamentare per la Ristrutturazione e Riconversione Industriale e per i Programmi delle Partecipazioni Statali (VIII legislatura)
  • Componente della V Commissione (Bilancio e Partecipazioni Statali) (IX, X, XI legislatura)
  • Componente della Commissione Parlamentare per il Controllo sugli Interventi nel Mezzogiorno (X legislatrura)

Giovanni Nonne (Fonni, 1º gennaio 1940) è un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Fonni, in provincia di Nuoro, il 1º gennaio 1940, è un imprenditore del settore turistico e gestisce un'impresa che detiene diversi complessi alberghieri e residenziali nella costa di Chia e di Muravera in provincia di Cagliari.

Dopo avere intrapreso gli studi in ingegneria si è dedicato all'attività politica e alla militanza nel P.S.I. nella corrente di sinistra lombardiana, del quale è stato leader in Sardegna. È stato membro del comitato centrale e dell'esecutivo nazionale. Consigliere, assessore e presidente della provincia di Nuoro dal giugno del 1975 al dicembre dello stesso anno, quando è subentrato nel Consiglio regionale della Sardegna a Peppino Catte, chiamato a sostituirlo, dopo la morte, nella carica di assessore regionale dell'Agricoltura e Foreste nella quarta giunta Del Rio.

Confermato nell'incarico nella prima giunta Soddu (maggio 1976 - gennaio 1977), è divenuto assessore del Bilancio, Programmazione e Assetto del Territorio nella seconda giunta Soddu (gennaio 1977 - ottobre 1978).

Nel giugno 1979 ha abbandonato il Consiglio Regionale ed è stato eletto deputato nelle liste del P.S.I. per l'VIII legislatura con 22.288 preferenze.

Riconfermato nel 1983 con 30.493 voti, nel 1987 con 39.081 e nel 1992 con 39.727.

È stato sottosegretario al Ministero della Marina Mercantile dall'aprile 1980 all'aprile 1983 nei governi Cossiga II, Forlani, Spadolini I e II e Fanfani V e sottosegretario al Ministero del Tesoro dall'agosto 1983 al giugno 1986 nel primo governo Craxi.

È stato segretario regionale del P.S.I. in Sardegna.

Nel marzo 1994 ha abbandonato la vita politica per dedicarsi all'attività imprenditoriale.