Giovanni Lovrich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Lovrich (anche Ivan Lovrić; Signo, 1756 circa – Signo, 1777) è stato uno scrittore, etnografo e studente di medicina croato. È principalmente noto per la sua opera Osservazioni sopra diversi pezzi del Viaggio in Dalmazia del signor abate Alberto Fortis (1776)[1][2].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Signo da una famiglia mercantile di relativa agiatezza, Lovrich studiò linguistica a Venezia e medicina a Padova. La sua prematura morte (1777) fu preceduta da numerosi lavori letterari: oltre alle citate Osservazioni, che includono la storia della vita dell'hajduk croato Stanislav Sočivica, è da citare anche la Lettera apologetica di Giovanni Lovrich al distinto signor Antonio Lorgna (1777)[3].

Opere[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Giovanni Lovrich, Osservazioni sopra diversi pezzi del Viaggio in Dalmazia del signor abate Alberto Fortis coll'aggiunta della Vita di Soçivizça, Venezia, Francesco Sansoni, 1776, pp. 260.
  2. ^ Alberto Fortis, Viaggio in Dalmazia dell'abate Alberto Fortis, Venezia, Alvise Milocco, 1774.
  3. ^ (EN) Balasz Trencsenyi, Discourses of collective identity in Central and Southeast Europe (1770-1945), vol. 1, Budapest, CEU Press, 2006, pp. 57-62. ISBN 978-963-7326-52-3.