Giovanni Improta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Improta
Gianni Improta.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1983 - calciatore
1998 - allenatore
Carriera
Giovanili
Napoli Napoli
Squadre di club1
1967-1968 Napoli Napoli 0 (0)
1968-1969 SPAL SPAL 11 (0)
1969-1973 Napoli Napoli 110 (12)
1973-1974 Sampdoria Sampdoria 17 (5)
1974-1975 Avellino Avellino 32 (3)
1975-1979 Catanzaro Catanzaro 125 (11)
1979-1980 Napoli Napoli 21 (3)
1980-1982 Lecce Lecce 61 (3)
1982-1984 Frattese Frattese 46 (3)
Carriera da allenatore
1990-1991 Campania Puteolana Campania Puteolana
1991-1992 Juve Stabia Juve Stabia
1993-1995 Catanzaro Catanzaro
1995-1996 Savoia Savoia
1996-1997 Altamura Altamura
1997-1998 Albanova Albanova
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 
« "Si può vendere il Vesuvio ma Improta no" »
(Cartello esibito durante le contestazioni per la sua cessione alla Sampdoria[1])

Giovanni Improta (Napoli, 22 gennaio 1948) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

In Serie A ha giocato con Napoli, Catanzaro e Sampdoria, totalizzando complessivamente 205 presenze e 25 reti. Ha inoltre disputato oltre 150 incontri in Serie B, con 12 reti complessive, con le maglie di SPAL, Unione Sportiva Avellino, Catanzaro e Lecce.

La sua cessione dal Napoli alla Sampdoria portò a manifestazioni a Posillipo, il suo quartiere, sfociate anche in scontri con persone reputate vicine a dirigenti che avevano avallato la sua cessione[2].

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

È stato opinionista per la rete privata Canale 34 di Napoli, offrendo il suo contributo alla trasmissione "Number Two", diretta da Ivan Zazzaroni e continua, al novembre 2012, a fare l'opinionista, ormai da diversi anni presso l'emittente privata napoletana Canale 21 dove è ospite fisso della trasmissione della domenica sera "Campania Sport", condotta da Umberto Chiariello.

Ha ricoperto per tre anni il ruolo di Presidente del Comitato Regionale Campania della F.I.G.C. Settore Giovanile e Scolastico.

Nella stagione 2007-2008 ha ricevuto l'incarico di direttore generale del Catanzaro[3].

Nella stagione 2013-2014 diventa consigliere personale del Presidente Manniello alla Juve Stabia[4].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppa Italia Coppe europee Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1967-1968 Italia Napoli A 0 0 CI  ?  ? CU  ?  ?  ?  ?
1967-1968 Italia SPAL A 11 0 CI - - - - - 11 0
1969-1970 Italia Napoli A 23 3 CI 1 0 CU 4 1 28 4
1970-1971 A 30 1 CI 11 3 - - - 41 4
1971-1972 A 29 6 CI 9 2 CU 2 0 40 8
1972-1973 A 28 2 CI 8 1 - - - 36 3
1973-1974 Italia Sampdoria A 17 5 CI - - - - - 17 5
1974-1975 Italia Avellino B 32 3 CI - - - - - 32 3
1975-1976 Italia Catanzaro B 37 6 CI  ?  ? - - -  ?  ?
1976-1977 A 30 4 CI  ?  ? - - -  ?  ?
1977-1978 A 31 0 CI  ?  ? - - -  ?  ?
1978-1979 A 27 1 CI 7 2 - - - 34 3
Totale Catanzaro 125 11  ?  ? - -  ?  ?
1979-1980 Italia Napoli A 21 3 CI 6 0 - - - 27 3
giu.-ott. 1980 A - - CI 2 0 - - - 2 0
Totale Napoli 131 15 37 6 6 1 174 22
ott. 1980-1981 Italia Lecce B 29 2 CI  ?  ? - - -  ?  ?
1981-1982 B 32 1 CI  ?  ? - - -  ?  ?
Totale Lecce 61 3  ?  ? - -  ?  ?
1982-1983 Italia Frattese C2 28 2 - - - - - -  ?  ?
1983-1984 C2 18 1 - - - - - -  ?  ?
Totale Frattese 46 3  ?  ? - -  ?  ?
Totale carriera 423 40  ?  ? 6 1  ?  ?

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gazzetta dello Sport, 26 giugno 1973, pagina 6
  2. ^ Gazzetta dello Sport, 29 giugno 1973, pagina 5
  3. ^ Articolo su tuttomercatoweb
  4. ^ S. S. Juve Stabia

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]