Giovanni Guerrini (pittore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Guerrini (Imola, 1887Roma, 1972) è stato un architetto, pittore e incisore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Studia alla Scuola di Arti e Mestieri di Faenza, poi frequenta l'Accademia di Belle Arti di Firenze, dove frequenta il maestro simbolista Adolfo De Carolis.

Si dedica alla pittura, all'affresco, all'incisione con stile simbolista e déco. Partecipa alla Biennale di Venezia nel 1922.
Partecipa anche con manifesti e mobili di suo disegno alle Biennali dell'ISIA di Monza.
Insegna architettura e pittura decorativa all'Accademia di Belle Arti a Ravenna. Nel 1922 un incendio di origine dolosa distrugge le decorazioni murali che aveva dipinto nel Palazzo delle Cooperative di Ravenna. In un secondo tempo il suo stile diviene più realistico.

Progetta, insieme agli architetti Ernesto Bruno Lapadula e Mario Romano, il Palazzo della Civiltà Italiana all'EUR di Roma.

Fonda a Ravenna l'Istituto Statale d'Arte per il mosaico e lo dirige dal 1961. Muore a Roma nel 1972.

Ha diretto l'ENAPI (Ente Nazionale Artigianato e Piccole Industrie) progettando per numerose botteghe artigiane sparse in tutta Italia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]