Giovanni Francesco Bezzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Francesco Bezzi conosciuto anche come Nosadella (15301571) è stato un pittore italiano. Sviluppò il suo lavoro durante l'epoca manierista, principalmente a Bologna, e Nosadella è il nome della via in cui visse, tuttora esistente. Probabilmente viaggiò anche a Roma. Fu discepolo di Pellegrino Tibaldi. Attivo intorno al 1550 nella Sala di Susanna del bolognese Palazzo Poggi dove, alle decorazioni su cartoni del Tibaldi, si alternano quattro scene a più mani, tra cui la Lapidazione dei Vecchioni attribuita al Nosadella, opera di forte impatto visivo e per certi versi protobarocca nell'impianto compositivo.

Solo per pochi dipinti la critica è concorde nell'attribuzione al Nosadella. Tra questi Madonna e Bambino coi Santi, dipinto per l’oratorio della chiesa di Santa Maria della Vita, a Bologna e Circoncisione (1571), dipinto per la chiesa di Santa Maria Maggiore e completato da Prospero Fontana.

Fu maestro del pittore bolognese Bartolomeo Cesi negli anni della sua formazione giovanile.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]