Giovanni Ferrero (1964)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Ferrero (Torino, 21 settembre 1964) è un imprenditore italiano, dal 2011 unico amministratore delegato dell'industria dolciaria Ferrero dopo la morte del fratello Pietro.

Il patrimonio della famiglia è stimato a 22,1 miliardi di dollari al 2015[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondogenito di Maria Franca Fissolo e dell'industriale Michele Ferrero, nel 1975 si trasferisce a Bruxelles dove studia alla scuola europea[2]. Studia poi marketing negli Stati Uniti e rientra in Europa per occuparsi dell'azienda familiare. Nel 1997 diventa amministratore delegato della holding congiuntamente a suo fratello Pietro. Nell'aprile del 2011, dopo l'improvvisa morte di quest'ultimo, Giovanni diventa l'unico amministratore delegato della società, della quale suo padre Michele resta presidente fino alla morte, avvenuta nel 2015 all'età di 89 anni. [3]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • "Marketing progetto 2000. La gestione della complessità", 1990.
  • "Stelle di tenebra", Mondadori 1999[4]
  • "Campo Paradiso", Rizzoli 2007.
  • "Il canto delle farfalle", Rizzoli 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Storia della Famiglia Ferrero[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.forbes.com/profile/maria-franca-fissolo/
  2. ^ [1]
  3. ^ Morto in Sudafrica Pietro Ferrero, ad del gruppo della Nutella, Corriere della Sera, 18 aprile 2011
  4. ^ [2]
  5. ^ Storia di una famiglia, ferrero.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN43066802
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie