Giovanni Corrieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Corrieri
Giovanni Corrieri.jpg
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 1957
Carriera
Squadre di club
1941-1942 Gloria Gloria
1943-1944 Individuale
1945 Viscontea Viscontea
A.S. Roma
1946-1947 Viscontea Viscontea
1948 Legnano Legnano
1949-1951 Bartali Bartali
1952 Rochet Rochet
Tebag Tebag
Bartali Bartali
1953-1954 Bartali Bartali
1955 Arbos Arbos
1956 Carpano Carpano
1957 Individuale
Nazionale
1947-1953 Italia Italia
 

Giovanni Corrieri (Messina, 7 febbraio 1920) è un ex ciclista su strada italiano. Professionista tra il 1941 ed il 1956, vinse sette tappe al Giro d'Italia e tre al Tour de France.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Corse per la Gloria, la Viscontea, la Legnano, la Bartali, la Rochet, la Arbos-Pirelli e la Carpano-Coppi, distinguendosi come velocista e come gregario di Gino Bartali.

Di origine siciliana, si trasferì a Prato a 20 anni. Le principali vittorie da professionista furono sette tappe al Giro d'Italia tra il 1947 ed il 1955 e tre tappe al Tour de France, due nel 1948 e una nel 1950. Nel corso del Giro d'Italia 1953 vestì per un giorno la maglia rosa.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

1ª tappa Giro di Calabria
Classifica generale Giro di Calabria
12ª tappa Giro d'Italia (Pescara > Cesenatico)
18ª tappa Tour de France (Strasburgo > Metz)
21ª tappa Tour de France (Roubaix > Parigi)
10ª tappa Giro d'Italia (Udine > Bassano del Grappa)
19ª tappa Giro d'Italia (Torino > Monza)
5ª tappa Tour de France (Rouen > Dinard)
9ª tappa Giro d'Italia (Napoli > Foggia)
8ª tappa Giro di Germania (Ravensburg > Augusta)
Sassari-Cagliari
9ª tappa Gran Premio del Mediterraneo (Sciacca > Palermo)
7ª tappa Giro d'Italia (Roma > Grosseto)
9ª tappa Giro d'Italia (Chianciano Terme > Firenze)
7ª tappa Giro d'Italia (Genova > Viareggio)

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

1946: ritirato
1947: 11º
1948: ritirato
1949: 32º
1950: 67º
1951: 59º
1952: 17º
1953: ritirato
1954: 33º
1955: 77º
1948: 29º
1949: 52º
1950: ritirato
1952: 46º

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

1941: 34º
1950: 83º
1951: 27º
1952: 16º
1953: 41º
1954: 83º
1955: 17º

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]