Giovanni Cattai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Cattai
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 176 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Carriera
Giovanili
195?-1960
1960-1965
600px Verde e Arancione.png Muggesana
Milan Milan
Squadre di club1
1964-1965 Milan Milan 0 (0)
1965-1966 Sambenedettese Sambenedettese  ? (2)
1966-1967 Taranto Taranto 3 (0)
1967-1968 Piacenza Piacenza 30 (4)
1968-1969 Varese Varese 8 (0)
1969-1970 Venezia Venezia 19 (?)
1970-1971 Sottomarina Sottomarina 15 (0)
1971-1972 Venezia Venezia 8 (0)
1973-1974 Triestina Triestina 8 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giovanni Cattai (Muggia, 1º gennaio 1945) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dopo l'esordio nella Muggesana, squadra del paese natale, approda al Milan nel 1960[1]. Con la formazione rossonera completa tutta la trafila delle giovanili, non riuscendo ad esordire in prima squadra: nella stagione 1964-1965 è infatti in rosa, ma non gioca mai per non aver raggiunto l'accordo economico con l'allora d.g. Gipo Viani[1].

Passa quindi in prestito prima alla Sambenedettese, con cui realizza due reti nel campionato di Serie C 1965-1966[2], e poi al Taranto[3], sempre in Serie C. Nella sua esperienza sullo Ionio colleziona 3 presenze, e nell'estate 1967 il Milan lo cede al Piacenza[4], dapprima in prestito[5] e quindi definitivamente. Nella squadra allenata prima da Sandro Puppo e poi da Leo Zavatti si impone come titolare nel ruolo di mezzala, al fianco di Paolo Pestrin, totalizzando 27 presenze e 3 reti nel campionato 1967-1968, concluso al secondo posto in terza serie.

Nella stagione successiva, con l'arrivo del nuovo allenatore Tino Molina, viene escluso dalla formazione titolare; in ottobre, dopo 3 presenze ed un gol, passa al Varese, in Serie A[6], in cambio di Giorgio Zoff[7]. Esordisce in Serie A e con la maglia lombarda il 24 novembre 1968, nel pareggio per 1-1 sul campo del Palermo, e in quella stagione, culminata con la retrocessione in Serie B, Cattai viene impiegato in altre 6 occasioni.

Riconfermato per la stagione successiva, colleziona una presenza in Serie B[8] prima di far ritorno in Serie C con le maglie di Venezia[9], Sottomarina[10] e di nuovo Venezia[11]. Nel campionato 1973-1974 è alla Triestina, sempre in terza serie: scende in campo 8 volte (senza reti), nell'annata che vede i giuliani retrocedere in Serie D[12].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Profilo su Magliarossonera.com.
  2. ^ Serie C 1965-1966 xoomer.virgilio.it
  3. ^ Taranto Calcio 1966-1967 xoomer.virgilio.it
  4. ^ Rosa 1967-1968 storiapiacenza1919.it
  5. ^ Speranze di Savona e Como nel campionato di Serie C, La Stampa, 16 settembre 1967, pag.8
  6. ^ Rosa 1968-1969 storiapiacenza1919.it
  7. ^ Il Varese vorrebbe col mercato di novembre rifare la squadra, La Stampa, 2 novembre 1968, pag.12
  8. ^ Il Genoa supera il Varese: 1-0 La Stampa, 22 settembre 1969, pag.10
  9. ^ Quaranta piacentini ed ex biancorossi hanno giocato in campionati nazionali, Libertà, 18 settembre 1970, pag.9
  10. ^ Tabellino Sottomarina-Piacenza 1-0 - Serie C 1970-1971 storiapiacenza1919.it
  11. ^ Tabellino Piacenza-Venezia 0-0 - Serie C 1971-1972 storiapiacenza1919.it
  12. ^ Stagione 1973-1974 unionetriestina.it

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Almanacco Illustrato del Calcio, ed.Panini, annate 1971 e 1972

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]