Giovanni Canestrini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Canestrini

Giovanni Canestrini (Revò, 26 dicembre 1835Padova, 14 febbraio 1900) è stato un biologo, naturalista e aracnologo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Busto di Giovanni Canestrini a Trento

Studiò dapprima a Gorizia e a Merano, successivamente frequentò l'università di Vienna dove si laureò in filosofia e scienze naturali nel 1861.

Nel 1862 divenne professore di Storia naturale nell'Università di Modena e Reggio Emilia e, nel 1869, professore di zoologia, anatomia comparata e fisiologia generale nell'Università di Padova.

Ebbe un ruolo fondamentale nell'introduzione in Italia delle teorie di Charles Darwin sull'evoluzione, traducendo le sue opere e diffondendo il suo pensiero.

Fondò la Società dei Naturalisti Modenesi (1862), e la Società veneto-trentina di scienze naturali (1871).

Sotto il profilo scientifico diede contributi originali e fondamentali in acarologia, in aracnologia (pionieristici in Italia gli studi tassonomici con il collega Pietro Pavesi), ed in varie altre discipline di interesse biologico.

Fondò nel proprio Istituto di Padova il primo laboratorio italiano di Batteriologia, conducendovi ricerche pionieristiche e originali, e pubblicando un apprezzato manuale di merito.

Pose le basi per l'insegnamento in Italia dell'antropologia, istituendo a Padova la prima cattedra di questa materia.

All'Università di Padova fu anche Preside della Facoltà di Scienze dal 1885 al 1891.

Alcuni taxa descritti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Taxa classificati da Giovanni Canestrini.

Taxa denominati in suo onore[modifica | modifica wikitesto]

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Origine dell'uomo. Milano, 1866.
  • Compendio di zoologia e anatomia comparata, 3 voll. Milano, 1869, 1870, 1871.
  • Prime nozioni di antropologia. Milano, 1878.
  • Apicoltura. Milano, 1880.
  • La teoria dell'evoluzione esposta nei suoi fondamenti. Torino, 1887.
  • Antropologia. 1888.
  • Prospetto dell'Arcafauna italiana, 8 voll. Padova, 1885 - 1899.
  • Batteriologia. Milano, 1896.

Pubblicazioni aracnologiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Canestrini, G., 1868 - Nuove aracnidi italiani. Annuar. Soc. nat. Modena.vol.3, pp.190-206[1]
  • Canestrini, G. & P. Pavesi, 1868 - Araneidi italiani. Atti Soc. ital. sci. nat. vol.11, pp.738-872
  • Canestrini, G. & P. Pavesi, 1870 - Catalogo sistematico degli Araneidi italiano. Arch. zool. anat. fisiol. Bologna vol.2, pp.60-64
  • Canestrini, G., 1873 - Nuove specie italiani di Aracnidi. Atti Soc. venet. trent. sci. nat. Pad. vol.2, pp.45-52
  • Canestrini, G., 1876 - Osservazione aracnologiche. Atti Soc. ven. trent. sci. nat. Padova vol.3, pp.206-232

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pubblicazioni sui ragni di Canestrini

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 49436592 LCCN: n86816037 SBN: IT\ICCU\CFIV\061869