Giovanni Calveri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Calveri
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala destra
Carriera
Squadre di club1
1940-1941 Modena Modena 6 (0)
1941-1942 Cesena Cesena 17 (5)
1942-1943 Vis Pesaro Vis Pesaro  ? (?)
1945-1946 Modena Modena 18 (2)
1946-1947 Varese Varese 39 (9)
1947-1948 Piacenza Piacenza 11 (0)
1948-1950 Bondenese Bondenese  ? (?)
1950-1952 Modena Modena 13 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giovanni Calveri (Moncalieri, 29 marzo 1923) è un ex calciatore italiano, di ruolo ala.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nel Modena, debutta con la maglia gialloblu nel campionato di Serie B 1940-1941, collezionando 6 presenze senza reti. Nelle due stagioni successive, prima dell'interruzione bellica, milita in prestito in Serie C, prima nel Cesena[1] e poi nella Vis Pesaro.

Nel 1945 ritorna al Modena, con cui debutta nella massima serie, ribattezzata Divisione Nazionale. Esordisce il 14 ottobre 1945 nel pareggio per 2-2 sul campo del Bologna, totalizzando a fine stagione 18 presenze con 2 reti. Al termine del campionato scende in Serie B nel Varese, con cui disputa la sua miglior stagione: realizza 9 reti in 39 partite di campionato.

Nell'estate 1947, rientrato al Modena, viene ceduto di nuovo in prestito al Piacenza, sempre nella serie cadetta[2]. Nella formazione biancorossa viene relegato al ruolo di riserva, soprattutto dopo il ritorno di Otello Zironi, disputando solamente 11 partite nel campionato che vede la retrocessione dei piacentini in Serie C. A fine stagione torna al Modena[3], che lo cede in Serie C alla neopromossa Bondenese, con cui disputa due stagioni in terza serie.

Nel 1950 torna per l'ennesima volta al Modena, con cui disputa 3 partite nel campionato cadetto[4]; viene riconfermato anche per il successivo campionato di Serie B[5][6], nel quale realizza una rete in 10 apparizioni[7]. Nell'estate 1952, posto in lista di trasferimento, lascia definitivamente il Modena[8].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Giocatori di calcio autorizzati a cambiare società per la stagione 1942-43, Il Littoriale, 26 agosto 1942, pag.2
  2. ^ Rosa 1947-1948 storiapiacenza1919.it
  3. ^ Acquisti e cessioni 1948-1949 storiapiacenza1919.it
  4. ^ P.Reggianini, Modena 100 - Storia, uomini e numeri del secolo gialloblu, ed.Marchesini, pag.175
  5. ^ Il Modena, Il Corriere dello Sport, 3 agosto 1951, pag.4
  6. ^ Stagione 1951-1952 enciclopediagiallorossa.com
  7. ^ P.Reggianini, Modena 100 - Storia, uomini e numeri del secolo gialloblu, ed.Marchesini, pag.177
  8. ^ Le liste di trasferimento della Serie A, B e C, Il Corriere dello Sport, 29 agosto 1952, pag.5

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]