Giovanni Battista Donati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'autore cinquecentesco, vedi Giovanni Paolo Donati.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando i fratelli, vedi Giovanni Pietro e Giovanni Ambrogio De Donati.
Giovanni Battista Donati in una foto dell'epoca

Giovanni Battista Donati, (chiamato anche Giambattista Donati) (Pisa, 16 dicembre 1826Firenze, 20 settembre 1873), è stato un matematico e astronomo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frequentò presso l'Università di Pisa la Facoltà di Fisica e Astronomia con Carlo Matteucci (1811-1868) e Ottaviano Fabrizio Mossotti (1791-1863). Iniziò la sua carriera di astronomo nel 1852 a Firenze. Nel 1859 prese il posto di Giovanni Battista Amici nella direzione della Specola del Museo fiorentino, che trasferì ad Arcetri. Nel 1862, usando anche suggerimenti di Amici, iniziò pionieristici studi di spettrografia stellare.

Durante la sua attività fu lo scopritore o coscopritore di 5 comete: C/1855 L1 Donati, C/1857 V1 Donati-Van Arsdale, C/1858 L1 Donati, la più famosa, conosciuta come la cometa Donati, C/1864 O1 Donati-Toussaint e C/1864 R1 Donati.

Morì a Firenze di colera nel 1873.

Il cratere Donati sulla Luna e l'asteroide 16682 Donati sono stati così chiamati in suo onore.

Altre immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 45085771 LCCN: no2008127890 SBN: IT\ICCU\SBLV\315821