Giovanni Arnolfini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto dei coniugi Arnolfini, Londra (dettaglio)

Giovanni Arnolfini (Lucca, 1400 circa – Bruges, 11 settembre 1472) è stato un mercante e mecenate italiano naturalizzato fiammingo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stabilitosi a Bruges nel 1421, fu rappresentante della casa commerciale di Marco Guidecon. Tra i più attivi residenti italiani di Bruges, allora principale porto del Ducato di Borgogna e centro finanziario tra i più importanti d'Europa, ebbe relazioni commerciali con lo stesso duca Filippo il Buono finché, nel 1461, non ne divenne consigliere personale. In quell'occasione venne ammesso nella nobiltà borgognona.

La sua figura è nota oggi soprattutto per la relazione con il pittore di corte Jan van Eyck, che lo ritrasse almeno due volte: una nel celeberrimo ritratto con la moglie (1434), una delle opere più importanti del Quattrocento europeo, l'altra in un ritratto a solo oggi (1440 circa) alla Gemäldegalerie di Berlino.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 95625991