Giovanna di Borbone-Vendôme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanna di Borbone (146522 gennaio 1511) fu figlia di Giovanni VIII di Borbone-Vendôme e di sua moglie Isabelle de Beauvau.

Primo matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Sposò Giovanni II di Borbone nel 1487. Lo sposo aveva circa sessantuno anni mentre la sposa solo ventidue; Giovanni era sopravvissuto due mogli precedenti e al suo unico figlio, e si sposò perché aveva bisogno di un erede. Ebbero un solo figlio, Luigi, conte di Clermont (1488), che però non sopravvisse a lungo.

Giovanni II morì lo stesso anno del suo secondo figlio.

Quasi regina[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere rimasta vedova, Carlo VIII di Francia volle sposarla, perché, si dice, colpito dal suo fascino. Fu scelto anche il luogo per le nozze (Moulins), tuttavia la regina madre, Carlotta di Savoia, aveva programmato per il figlio un matrimonio con la ricca ereditiera Anna di Bretagna. Di conseguenza l'impegno del re con Giovanna venne sciolto. Desormeaux commentò che Giovanna sarebbe stata regina di Francia, se la bellezza e l'amore avessero potuto indossare la corona.

Secondo matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Giovanna rimase vedova per sette anni. L'11 gennaio 1495, sposò il suo secondo marito Giovanni III conte de la Tour d'Auvergne. Ebbero due figlie, Anna, che sposò John Stewart, secondo duca di Albany, e Maddalena, che sposò Lorenzo II, duca di Urbino e fu madre di Caterina de' Medici, regina di Francia.,

Giovanni III morì il 28 marzo 1501.

Terzo matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Rimase vedova due anni, poi, nel 1503, Giovanna sposò il suo terzo e ultimo marito, Francesco de La Pause, barone de la Garde. Non ebbero discendenza.