Giornate del Cinema Muto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le Giornate del Cinema Muto di Pordenone
Luogo Pordenone
Anni 1982 - oggi
Fondato da Paolo Cherchi Usai, Lorenzo Codelli, Piero Colussi, Andrea Crozzoli, Luciano De Giusti, Livio Jacob, Carlo Montanaro, Mario Quargnolo, Piera Patat, Davide Turconi
Date ottobre
Genere Cinema
Staff Livio Jacob (Presidente)

David Robinson (Direttore)

Sito ufficiale http://www.cinetecadelfriuli.org/gcm


Le Giornate del Cinema Muto di Pordenone (titolo internazionale: Pordenone Silent Film Festival) rappresentano una delle più importanti manifestazioni cinematografiche mondiali dedicate alla riscoperta ed allo studio del cinema delle origini[1]. Sono organizzate dalla Cineteca del Friuli e si svolgono a Pordenone, nel mese di ottobre, dal 1982. Per un periodo, dal 1999 al 2006, sono state trasferite a Sacile, a causa della ristrutturazione del teatro Verdi, sede della manifestazione.

Contenuti e iniziative[modifica | modifica sorgente]

Negli otto giorni di rassegna intervengono al festival vari storici del cinema, corrispondenti delle riviste specializzate ed esperti di restauro del cinema muto che giungono in Friuli da varie parti del mondo. Il livello internazionale delle Giornate è stato riconosciuto dalla rivista Variety, che nel settembre 2007 le ha inserite fra i 50 festival cinematografici più significativi[2].

Una peculiarità delle Giornate del Cinema Muto, oltre alla rarità dei film proposti, provenienti da archivi cinematografici e collezioni private, è quella delle proiezioni accompagnate da esecuzioni musicali dal vivo.

Fra le iniziative, il Griffith Project, pluriennale progetto di analisi dell'opera di David Wark Griffith, in collaborazione con il British Film Institute.

Per sottolineare l'attenzione rivolta al restauro e della salvaguardia dei film, in occasione delle Giornate del Cinema Muto viene assegnato un premio a personalità o istituzioni che si siano distinte nel recupero e valorizzazione del patrimonio cinematografico muto. Dal 1989 è dedicato alla memoria di Jean Mitry, primo presidente onorario delle Giornate.

Dal 1996 le Giornate del Cinema Muto ospitano anche la FilmFair, fiera del libro e del collezionismo cinematografico.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Una selezione di quanto hanno offerto i programmi delle Giornate del Cinema Muto, oltre alla monografia completa delle opere di David Wark Griffith (in dodici parti, dal 1997 al 2008).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ D. Minutolo 2005; Kenneth Turan 2003
  2. ^ «The gold standard for silent film presentation». Variety - 50 unmissable film festivals, 19 ottobre 2007.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]