Giornata dell'unità nazionale (Russia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Giornata dell'unità nazionale in russo: День народного единства? è una festività nazionale celebrata il 4 novembre in Russia dal 2005 e fino al 1917 nell'impero russo. La data di questa commemorazione ricorda nello specifico la cacciata dei Polacchi e dei Lituani da Mosca, avvenuta nel Novembre 1612. Già nel 1613 vi era una festa nazionale istituita dallo zar Michele di Russia con il nome di Giorno della liberazione di Mosca dagli invasori Polacchi la festa, inizialmente celebrata in ottobre venne abbandonata nel 1917. Ma in generale celebra anche la fine del Periodo dei Torbidi ed in parte sostituisce il 7 novembre, che in epoca sovietica e fino al 2004, celebrava la rivoluzione russa.[1] Anche la Chiesa ortodossa russa celebra questo giorno con la festa per la Madonna di Kazan'.

Popolarità[modifica | modifica sorgente]

La popolarità di questa festa, secondo un recente sondaggio (2007), è piuttosto scarsa, solo il 23% dei Russi conosce il nome della festa, ma in salita rispetto all'8% del 2005. Il 22% ha identificato la festa come il giorno dell'accordo e della riconciliazione, il nome che aveva il 7 novembre negli anni '90. E solo il 4% sapeva che la festa commemora la liberazione di Mosca dagli invasori polacchi, in questo caso si assiste ad una decrescita rispetto al 2005 (5%).[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Russia Newsroom article.
  2. ^ The Moscow Times.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]