Giorgio Alberto di Sassonia-Weissenfels-Barby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giorgio Alberto di Sassonia-Weißenfels-Barby (Dessau, 19 aprile 1695Barby, 12 giugno 1739) fu principe di Sassonia-Weissenfels e conte di Barby.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giorgio Alberto di Sassonia-Weissenfels-Barby nacque a Dessau il 19 aprile 1695 ed era il sesto figlio, secondo tra i sopravvissuti, del conte Enrico di Sassonia-Weissenfels-Barby e di Elisabetta Albertina di Anhalt-Dessau.

Prima della sua nascita erano morti già due suoi fratelli maggiori (entrambi chiamati Giovanni Augusto) e due gemelli. Alla morte del suo fratello maggiore, Federico Enrico (deceduto il 21 novembre 1711 in Olanda, a L'Aia, mentre si trovava li per il grand tour), Giorgio Alberto divenne erede della contea di Barby. Egli succedette al padre sul trono alla morte di questo il 16 febbraio 1728.

Nell'amministrazione della contea proseguì la linea del padre. Morì, dopo soli undici anni di governo, senza eredi e con lui si estinse la casata di Sassonia-Weissenfels-Barby ed il governo della contea tornò all'elettore di Sassonia. Venne sepolto nella cappella di famiglia fatta costruire da suo padre a Barby.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

A Forst, Niederlausitz il 18 febbraio 1721, Giorgio Alberto sposò Augusta Luisa di Württemberg-Bernstadt. La nonna materna di Augusta era Giustina Sofia di Barby-Mühlingen, sorella dell'ultimo conte di Barby di quella dinastia il che avrebbe dovuto rafforzare ancora di più i legami tra le due famiglie, corroborando nel contempo la legittimità del governo dei Sassonia-Weissenfels sul trono di Barby.

Il matrimonio fu però estremamente infelice e la coppia infine si separò nel 1732 dopo undici anni di unione senza figli. Augusta Luisa fece ritorno alla casa paterna e morì sei mesi prima di Giorgio Alberto. Nessuno dei due coniugi si risposò.

Predecessore Conte di Barby Successore
Enrico 1728-1739 All'elettorato di Sassonia
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie