Giordano Orsini (cardinale 1165)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giordano Orsini
cardinale di Santa Romana Chiesa
CardinalCoA PioM.svg
Creato cardinale 1145 da papa Eugenio III
Deceduto 1165

Giordano Orsini (Roma, ... – Roma, 1165) è stato un cardinale italiano, vissuto nel XII secolo, nominato da papa Eugenio III.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu creato cardinale nel 1145 da Eugenio III con il titolo di Santa Susanna.

Fu inviato con il cardinale Ottaviano, legato apostolico all'imperatore Corrado III in Ratisbona, al quale, morto in quel tempo, fu sostituito Federico I, di cui Giordano annullò il matrimonio, perché contratto dentro i gradi di consanguineità.

Sulla strada del ritorno, passando per la Francia e la Normandia, commise tali eccessi che San Bernardo fece una relazione al Papa, esponendogli le strane violenze da lui usate per accumulare denari, che avevano destato il generale disprezzo e malcontento.

Di questo cardinale, membro di una potente famiglia, si avvalsero in parecchie occasioni i papi, per reprimere il popolo romano, che sobillato dal senato e dai baroni, e dall'eretico Arnaldo da Brescia, si ribellava alla loro autorità.

Amava collezionare le antichità con cui allestì un museo aperto al pubblico, che però non gli sopravvisse.

Morì nel 1165 a Roma.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da S. Pietro sino ai nostri giorni di Gaetano Moroni in Venezia dalla Tipografia Emiliana 1848

(EN) The Cardinals of the Holy Roman Church-Bobone. URL consultato il 7 ottobre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]