Gioielli della Corona olandese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gioielli della Corona Reale Olandese

Se comparati alle regalìe di molte altre monarchie europee, i Gioielli della Corona olandese sono relativamente nuovi, dal momento che vennero commissionati dal re Guglielmo II nel 1840. Un più modesto set di regalìe vennero fatte realizzare dal re Guglielmo I dei Paesi Bassi nel 1815, ma si presentavano più modeste.[1]

Attualmente i gioielli della corona olandese consistono di:

  • Lo Scettro dei Paesi Bassi, realizzato nel 1840 dal gioielliere Meijer dell'Aia.
  • Il Globo dei Paesi Bassi, realizzato nel 1840 dal gioielliere Meijer dell'Aia.
  • Il Gonfalone di Stato (Rijksvaandel o Rijksbanier), una bandiera di seta bianca sospesa ad una lancia con al centro lo stemma dei Paesi Bassi che, su decreto del 24 agosto 1815 fu il primo simbolo ufficiale del nuovo regno.[3] L'opera venne eseguita da Batholomeüs Johannes van Hove.[4]

I monarchi olandesi non sono mai stati fisicamente incoronati. Durante le cerimonie di elezione del nuovo monarca, la corona, lo scettro ed il globo vengono esposte in un tavolo nella Nieuwe Kerk ad Amsterdam dove si svolgeva la cerimonia. Il Gonfalone di Stato e la Spada di Stato vengono portate in processione assieme al corteo dal Palazzo Reale alla chiesa.[5]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ A.J.P.H. van Cruyningen, De inhuldiging van de Nederlandse vorst. Van Willem Frederik tot Beatrix Wilhelmina Armgard (unpublished MA thesis, Katholieke Universiteit Nijmegen, 1989) 61.
  2. ^ Van Cruyningen, 61-62.
  3. ^ Kl. Sierksma, Nederlands vlaggenboek. Vlaggen van Nederland, provincies en gemeenten (Utrecht/Antwerpen: Het Spectrum 1962, 17.
  4. ^ Fotocollectie » Standaard van het rijk vervaardigd door de kunstschilder B.J. van Hove | gahetNA
  5. ^ Van Cruyningen, passim.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]