Gioele (Bibbia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
San Gioele
Il profeta Gioele  Michelangelo Buonarroti, Cappella Sistina
Il profeta Gioele
Michelangelo Buonarroti, Cappella Sistina
Profeta
Morte V secolo a.C.
Venerato da Tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi
Ricorrenza 19 ottobre
Attributi Rotolo della profezia

Gioele, in ebraico יואל (yoel), (... – V secolo a.C.), è stato un profeta ebraico.

La data della sua esistenza è incerta, si suppone d'accordo con il suo scritto, che sia vissuto dopo l'esilio di Babilonia, verso la metà del IV secolo a.C.[senza fonte]

Il suo nome significa "Yah[weh] è Dio" (o anche Jòel <Jahwe è El>, Jahwe è Dio ). Egli fu uno dei profeti minori di Israele, le cui profezie sono riportate nell'omonimo libro biblico.

La Chiesa cattolica lo venera come santo, lo celebrava il 13 luglio ma nel nuovo Martirologio Romano è stata spostata al 19 ottobre.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]