Gino Vaghini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gino Vaghini
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Carriera
Giovanili
1939-1940 Piacenza Piacenza
Squadre di club1
1940-1942 Piacenza Piacenza 36 (2)
1942-1943 Brescia Brescia 2 (0)
1944 Piacenza Piacenza 7 (0)
1945 Brescia Brescia 0 (0)
1945-1949 Piacenza Piacenza 62 (2)
1949-1950 Fiorenzuola Fiorenzuola  ? (?)
1950-1951 Olubra Olubra  ? (?)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gino Vaghini (Piacenza, 13 marzo 1923 – ...) è stato un calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Cresce nel Piacenza, squadra della sua città, con cui esordisce nel campionato di Serie C 1940-1941, collezionando 14 presenze nel ruolo di mezzala[1]. L'anno successivo viene riconvertito al ruolo di centromediano[2] a causa della partenza del titolare Cesare Ghigini (militare in Africa), e disputa 22 partite realizzando 2 reti[3].

Nell'estate 1942 viene acquistato dal Brescia[4], con cui esordisce in Serie B scendendo in campo in due occasioni nel campionato 1942-1943 . Debutta tra i cadetti il 18 ottobre 1942, giocando come centromediano nello 0-0 interno contro il Pisa[5], e la stagione si conclude con la promozione delle Rondinelle[6]. In seguito all'interruzione dei campionati per le vicende belliche, fa ritorno al Piacenza, nel Torneo Misto Serie C-Prima Divisione 1943-1944, nel quale gioca 7 partite[7].

Alla ripresa della regolare attività rientra al Brescia, che nell'estate 1945 lo pone in lista di trasferimento[8], e Vaghini torna definitivamente al Piacenza, con cui partecipa al campionato di Serie B-C Alta Italia 1945-1946, concluso al quarto posto, disputando 12 incontri nel ruolo di mediano, alternandosi a Giuseppe Fregosi[9]. Nella stagione successiva è stabilmente titolare dei biancorossi, impegnati nel torneo cadetto, e indossa anche la fascia di capitano[10], mentre nel campionato 1947-1948 disputa solamente 3 partite, a causa di un grave infortunio[6][11]. Conclude l'esperienza con il Piacenza con 17 presenze nel campionato di Serie C 1948-1949[12], e quindi si trasferisce al Fiorenzuola[13], con cui disputa il campionato di Prima Divisione 1949-1950, e poi all'Olubra[14].

Ha disputato 12 partite nel campionato di Serie B-C Alta Italia 1945-1946 e 35 partite nel campionato di Serie B, con Brescia e Piacenza.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Rosa 1940-1941 Storiapiacenza1919.it
  2. ^ Stagione 1941-1942 Storiapiacenza1919.it
  3. ^ Rosa 1941-1942 Storiapiacenza1919.it
  4. ^ Vaghini del Piacenza al Brescia, Il Littoriale, 5 agosto 1942, pag.2
  5. ^ Brescia-Pisa 0-0, Il Littoriale , 20 ottobre 1942, pag.2
  6. ^ a b P.Gentilotti, G.Rubini, Dal Farnese a Barriera Genova, ed.Libertà, vol.3, pag.168
  7. ^ Rosa 1943-1944 Storiapiacenza1919.it
  8. ^ Le liste di trasferimento dei calciatori del Nord, Il Corriere dello Sport, 28 settembre 1945, pag.2
  9. ^ Rosa 1945-1946 Storiapiacenza1919.it
  10. ^ Rosa 1946-1947 Storiapiacenza1919.it
  11. ^ La storia - da Il mezzo secolo del Piacenza Piacenzacalcio.it
  12. ^ Rosa 1948-1949 Storiapiacenza1919.it
  13. ^ Acquisti e cessioni 1949-1950 Storiapiacenza1919.it
  14. ^ Sui campi della Promozione, La Provincia, 14 novembre 1950, pag.3