Ginga eiyū densetsu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ginga eiyū densetsu: Ōgon no tsubasa
manga
Titolo orig. 銀河英雄伝説外伝 黄金の翼
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Katsumi Michihara
Editore Tokuma Shoten
1ª edizione 10 agosto 1986
Collanaed. Chara
Tankōbon unico
Target shōjo
Ginga eiyū densetsu
manga
Titolo orig. 銀河英雄伝説外伝
Autore Katsumi Michihara
Editore Tokuma Shoten
1ª edizione 19891994
Collanaed. Shōnen Captain
Tankōbon 11 (completa)
Target shōnen
Ginga eiyū densetsu: Waga yuku wa hoshi no taikai
film anime
Titolo orig. 銀河英雄伝説: わが征くは星の大海
Regia Noboru Ishiguro
Studio MADHOUSE
1ª edizione 6 febbraio 1988
Episodi unico
Durata 60 min
Ginga eiyū densetsu
OAV
Titolo orig. 銀河英雄伝説
(Ginga eiyū densetsu)
Regia Noboru Ishiguro
Studio MADHOUSE
1ª edizione dicembre 1988 – marzo 1997
Episodi 110 (completa)
Durata 25 min
Ginga eiyū densetsu: Ōgon no tsubasa
OAV
Titolo orig. 銀河英雄伝説外伝 黄金の翼
Regia Keizou Shimizu
Studio Magic Bus
1ª edizione 12 dicembre 1992
Episodi unico
Durata 60 min
Ginga eiyū densetsu: Arata naru tatakai no overture
film anime
Titolo orig. 銀河英雄伝説外伝/新たなる戦いの序曲(オーヴァチュア)
(Ginga eiyū densetsu: Arata naru tatakai no ōvachua)
Regia
Studio Kitty Films
1ª edizione 18 dicembre 1993
Episodi unico
Durata 90 min
Ginga eiyū densetsu: Gaiden
OAV
Titolo orig. 銀河英雄伝説 外伝
Regia Noboru Ishiguro
Studio Magic Bus
1ª edizione 19982000
Episodi 52 (completa)
Durata 25 min

Ginga eiyū densetsu (銀河英雄伝説?) anche conosciuto con il titolo internazionale Legend of Galactic Heroes è una serie di romanzi fantascientifici del filone della Space Opera scritti da Yoshiki Tanaka. La storia dei romanzi è stata adattata in una serie di OAV pubblicata dal 1988 al 2000, oltre che in un manga di Katsumi Michihara. Sono stati inoltre numerosi videogiochi ispirati alla serie. Il titolo dell'opera viene spesso abbreviato in Gin'eiden (銀英伝?) in Giappone.

Ambientati nel futuro, intorno al trentacinquesimo secolo (chiamato nella finzione della storia ottavo secolo dell'"era spaziale"), Ginga eiyū densetsu è la storia dell'epica battaglia fra il monarchico impero galattico e la democratica alleanza dei pianeti liberi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia si svolge in un lontano futuro all'interno della Via Lattea, all'incirca nel trentacinquesimo secolo. A differenza di molte storie di fantascienza, non sono state ritrovate civiltà aliene. Una parte della galassia si è riempita di pianeti terraformati, abitati da esseri umani giunti lì grazie a viaggi interstellari. Per 150 anni le due principali potenze spaziali hanno combattuto in modo intermittente l'una contro l'altra: l'Impero Galattico e l'Alleanza dei Pianeti Liberi.

All'interno dell'Impero Galattico, basata sulla Prussia del diciannovesimo secolo, un ambizioso genio militare, Reinhardt von Musel, è al potere. Reinhardt è guidato dal desiderio di liberare la sorella Annerose, che è stata rapita dal Kaiser come concubina. In seguito le sue ambizioni lo porteranno non soltanto a voler porre fine alla corrotta dinastia Goldenbaum, ma anche a sconfiggere l'Alleanza dei Pianeti Liberi e di unificare l'intera galassia sotto il suo governo.

Nella flotta aeronavale dell'Alleanza dei Pianeti Liberi Flotta c'è un altro protagonista delle vicende, Yang Wen-Li. Egli inizialmente aspirava a diventare uno storico, e si unì all'esercito solo perché aveva bisogno di soldi per le lezioni. Tuttavia Yang Wen-Li viene rapidamente promosso ad ammiraglio a causa dell'eccellenza dimostrata nella strategia militare. Involontariamente Yang Wen-Li diventa il principale rivale di Reinhardt, anche se molto per tutta la storia i due proveranno un grande rispetto l'uno nei confronti dell'altro.

Come storico, Yang racconta spesso la storia del suo mondo, commentandola. Una delle sue frasi famose è: "Ci sono poche le guerre tra il bene e il male, la maggior parte sono tra un bene e un altro bene."

Oltre alle vicende dei due protagonisti principali, la storia racconta varie sottotrame di personaggi secondari e intricati scenari di fantapolitica. Nella storia principale si intrecceranno le sorti di ogni genere di personaggio: nobili, militari, politici, soldati semplici e contadini.

In questo scenario, vi è una terza forza neutrale nominalmente collegata all'Impero Galattico, chiamata il Dominio Phezzan, uno Stato-pianeta (Una specie di Città-stato in scala galattica), che commercia con entrambe le potenze in guerra. Vi è inoltre una religione chiamata Terraismo, che sostiene che gli esseri umani dovrebbero tornare a vivere unicamente sulla Terra e che avrà spesso grande influenza sull'evolversi delle vicende.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Reinhardt von Lohengramm (ラインハルト・フォン・ローエングラム?) è il protagonista della serie. Genio militare e politico idealista, Reinhardt riesce a ribaltare i 500 anni di supremazia della dinastia Goldenbaum ed affermarsi come nuovo imperatore (Kaiser). Reinhardt inizia una serie di riforme, rimodellando l'Impero Galattico in una nazione che era, nelle parole di Yang Wenli, "non dal popolo, ma per il popolo". Reinhardt von Lohengramm è nato il 14 marzo, dell'anno 776 dell'Era Spaziale ed è morto il 26 luglio 801, all'età di 25 anni.
Doppiato da Ryō Horikawa
  • Yang Wen-li (ヤン・ウェンリー?) è un ufficiale della flotta dell'Alleanza dei Pianeti Liberi. Conosciuto come uno dei più grandi generali della storia dell'umanità, è intellettualmente alla pari con la mente geniale del suo omologo nell'Impero galattico Reinhardt von Lohengramm, suo acerrimo rivale. Nonostante il suo genio, Yang Wen-Li è un uomo relativamente, inizialmente privo di grandi ambizioni. Convinto sostenitore della democrazia, Yang Wen-Li seguirà i suoi ideali senza tentennamenti per tutta la vita.
Doppiato da Kei Tomiyama
  • Hildegard von Mariendorf (ヒルデガルド・フォン・マリーンドルフ?) è la solitaria figlia di una antica dinastia aristocratica. Hildegard contribuirà notevolmente nel raccogliere sostegni per le ambizioni imperiali di Reinhardt von Lohengramm, soprattutto fra i membri più liberali della nobiltà. Alla fine, avvicinandosi molto a Reinhardt, finirà per innamorarsene, divenendone poi moglie. Dotata di uno spiccato senso politico, alla morte di Lohengramm, Hilde gli succederà come Kaiser nella guida dell'Impero.
Doppiata da Masako Katsuki
  • Siegfried Kircheis (ジークフリード・キルヒアイス?) è amico di infanzia, confidente e braccio destro di Reinhardt von Lohengramm. Spesso si fa riferimento a lui nella serie con il soprannome di "ombra di Reinhardt" e lo stesso Lohengramm considera Kircheis come una parte di se stesso.
Doppiato da Masashi Hironaka

Media[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

I titoli in inglese nella seguente lista sono da considerarsi "non ufficiali", in quanto non sono mai stati pubblicati al di fuori del Giappone.

Serie principale[modifica | modifica sorgente]

La serie principale di romanzi, conosciuta come Ginga eiyū densetsu (銀河英雄伝説?) è scritta da Yoshiki Tanaka ed è composta da 10 volumi, pubblicati dal 30 novembre 1982 al 15 novembre 1987 dalla casa editrice Tokuma Shoten. Le illustrazioni dei primi cinque volumi sono state curate da Naoyuki Kato, mentre degli ultimi cinque da Yukihisa Kamoshita.

Volume 1: Dawn (黎明篇)
Prologue. A summary about the history of the Galactic system (銀河系史概略)
  1. In the eternal night (永遠の夜の中で)
  2. Battle of Astarte (アスターテ会戦)
  3. Empire's Dusk (帝国の残照)
  4. Birth of the 13th Fleet (第一三艦隊誕生)
  5. Taking Iserlohn! (イゼルローン攻略)
  6. Every star to his own (それぞれの星)
  7. Antimask (幕間狂言)
  8. Deadline (死線)
  9. Battle of Amlitzer (アムリッツァ)
  10. A new prologue (新たなる序章)
Volume 2: Ambition (野望篇)
  1. Before the Storm (嵐の前)
  2. Flash point (発火点)
  3. The Yang Fleet launched (ヤン艦隊出動)
  4. The Bleeding Universe (流血の宇宙)
  5. Battle of Starzone Doria (ドーリア星域の会戦)
  6. Courage and Allegiance (勇気と忠誠)
  7. Whose Victory (誰がための勝利)
  8. The Golden Tree Fell (ゴールデンバウムは倒れた)
  9. Farewell the Yesterdays (さらば、遠き日)
Volume 3: Crounching (雌伏篇)
  1. First Action (初陣)
  2. The Flying Vulture (はばたく禿鷹)
  3. One tiny thread (細い一本の糸)
  4. Things Lost (失われたもの)
  5. The Inquiry Committee (査問会)
  6. War without weapons (武器なき戦い)
  7. Fortress Versus fortress (要塞対要塞)
  8. The Return (帰還)
  9. Determination and Ambition (決意と野心と)
Volume 4: Stratagem (策謀篇)
  1. Thunderclap (雷鳴)
  2. The Maze (迷路)
  3. An Arrow Released (矢は放たれた)
  4. The Legitimate Government of the Galactic Empire (銀河帝国正統政府)
  5. A Start (ひとつの出発)
  6. Operation: Ragnarok (作戦名「神々の黄昏」)
  7. A military attaché: Ensign Mintz (駐在武官ミンツ少尉)
  8. Invitation to a Requiem (鎮魂曲への招待)
  9. Phezzan Occupied(フェザーン占領)
Volume 5: Storm (風雲篇)
  1. The Cold Spell Cometh (寒波到る)
  2. Admiral Yang's Fleet of Arks (ヤン提督の箱舟隊)
  3. Seeking A Free Universe (自由の宇宙を求めて)
  4. The Hydra (双頭の蛇)
  5. The Darkness at Dawn (暁闇)
  6. Battle after Battle (連戦)
  7. Battle of Vermillion (バーミリオン)
  8. Desperate Fight (死闘)
  9. A Sudden Change (急転)
  10. Long Live the Emperor! (「皇帝万歳!」)
Volume 6: Flying (飛翔篇)
Prologue. The Fall of Earth (地球衰亡の記録)
  1. Kümmel Affair (キュンメル事件)
  2. Portrait of a certain pensioner (ある年金生活者の肖像)
  3. Visitors (訪問者)
  4. Past, Present, Future (過去、現在、未来)
  5. Confusion, confusion, confusion (混乱、錯乱、惑乱)
  6. Holy land (聖地)
  7. Combat play (コンバット・プレイ)
  8. The end of vacation (休暇は終りぬ)
Volume 7: Waves (怒濤篇)
  1. Under the Goldenlöwe (黄金獅子旗の下に)
  2. Against all flags (すべての旗に背いて)
  3. "Ragnarok" once more (「神々の黄昏」ふたたび)
  4. Liberation, revolution, ploting and etc. (解放・革命・謀略その他)
  5. Prodigal sons's homecoming (蕩児たちの帰宅)
  6. Battle of Starzone Mal-Adetta (マル・アデッタ星域の会戦)
  7. Imperial edict of the winter rose garden (冬バラ園の勅令)
  8. The Long Road Ahead (前途遼遠)
  9. Before the Sacrifice (祭りの前)
Volume 8: Separation (乱離篇)
  1. Roaring Winds into the Corridor (風は回廊へ)
  2. April Breeze (春の嵐)
  3. The invincible and the undefeat (常勝と不敗と)
  4. Kaleidoscope (万華鏡)
  5. The magician returns not (魔術師、還らず)
  6. After the Sacrifice (祭りの後)
  7. Triumphant return with disappointment (失意の凱旋)
  8. Edict: Capital Move (遷都令)
  9. The New government of August (八月の新政府)
Volume 9: Disturbance (回天篇)
  1. In the distant border (辺境にて)
  2. Roses at summer's end (夏の終わりのバラ)
  3. Rumbling (鳴動)
  4. Burgeoning (発芽)
  5. The Urvashi affair (ウルヴァシー事件)
  6. Rebellion is hero's right(叛逆は英雄の特権)
  7. Live with the Sword... (剣に生き……)
  8. Die with the Sword (剣に斃れ)
  9. Endless Requiem (終わりなき鎮魂曲)
Volume 10: Sunset (落日篇)
  1. Hoffe Kaiserin! (皇妃誕生)
  2. Invitation to Riot (動乱への誘い)
  3. Cosmic Mosaic (コズミック・モザイク)
  4. Peace by way of bloodshed (平和へ、流血経由)
  5. Planet of Confusion (昏迷の惑星)
  6. Burning Schtehibalm Schloss (柊館炎上)
  7. Crimson road in the stars (深紅の星路)
  8. Brünhild's blood thirst (美姫は血を欲す)
  9. Goldenlöwe lose its lustre (黄金獅子旗に光なし)
  10. To see the dream through to the end (夢、見果てたり)

Altre storie[modifica | modifica sorgente]

Altri volumi della serie, conosciuti come Ginga eiyū densetsu: Gaiden (銀河英雄伝説 外伝? lett. "Biografia alternativa"), includono dei racconti prequel o di natura varia. Essi sono stati scritti da Yoshiki Tanaka e comprendono cinque volumi: quattro volumi per i prequel e un volume per i racconti brevi, pubblicati da 1º settembre 1984 al 31 luglio 1989 dalla Tokuma Shoten. Le illustrazioni delle storie brevi sono state curate da Hiroshi Yokoyama, mentre quelle dei prequel da Katsumi Michihara (volumi 1, 3-4) e da Akira Kasahara (volume 2).

Volume 1: The Star Cursher (星を砕く者)
  1. The Third Battle Of Tiamat (第三次ティアマト会戦)
  2. Cobweb (蜘蛛の巣)
  3. Klopfstock Affairs (クロプシュトック事件)
  4. Enforcing rules (軍規を正す)
  5. Interlude (間奏曲)
  6. Actress exiting (女優退場)
  7. Enemy, us, enemy, enemy, enemy... (敵、味方、敵、敵、敵……)
  8. Planet Legniza (惑星レグニツァ)
  9. My road conquest is to the sea of stars (わが征くは星の大海)
Volume 2: Julian's Iserlohn diary (ユリアンのイゼルローン日記)
  1. Events in the even number year (偶数年のできごと)
  2. The first salary (はじめての給料)
  3. All sets (全員集合)
  4. Proposal from the Empire (帝国の提案)
  5. Old resident vs. New resident (旧住民 vs 新住民)
  6. Prisoner-of-war exchange ceremony (捕虜交換式)
  7. Dalton Affairs (ドールトン事件)
  8. Secret session on bench (ベンチの秘密会議)
  9. Night before launch (出撃前夜)
Volume 3: Hundred Billion Stars, Hundred Billion Lights (千億の星、千億の光)
  1. Battle Of Starzone Vanfleet (ヴァンフリート星域の会戦)
  2. Drei Rot (三つの赤)
  3. Bloody April (染血の四月)
  4. A record of a chaotic fight (混戦始末記)
  5. Early summer, strong wind (初夏、風強し)
  6. The succeeding candidacy of earl (伯爵家後継候補)
  7. Truth is a daughter of time (真実は時の娘)
  8. hundred billion stars, one ambition(千億の星、ひとつの野心)
Volume 4: Spiral Labyrinth (螺旋迷宮)
  1. A new job for a hero (英雄のあたらしい仕事)
  2. A trip to the past (過去へのささやかな旅)
  3. The record of the second battle of Tiamat (第二次ティアマト会戦記)
  4. Between mourning clothes and military uniforms (喪服と軍服の間)
  5. The planet of the prisoner-of-war camp (収容所惑星)
  6. Prisoner and hostages (捕虜と人質)
  7. The rebellion in a microscope (顕微鏡サイズの反乱)
  8. The thread from the past (過去からの糸)
  9. The trip to find an exit (出口をさがす旅)
Racconti brevi:
  • The record of the Battle of Dagon (ダゴン星域会戦記)
  • The Silver Valley (白銀の谷)
  • Disgrace (汚名)
  • Morning's Dream, Evening's Song (朝の夢、夜の歌)
  • Golden Wings (黄金の翼)

Adattamenti animati[modifica | modifica sorgente]

La serie Ginga eiyū densetsu è ispirata ai romanzi. La serie è composta di 110 episodi di venticinque minuti ciascuno e divisi in quattro sezioni. Il primo episodio è stato pubblicato in home video nel dicembre 1988 mentre l'ultimo nel gennaio 1997. Dato che Ginga eiyū densetsu veniva distribuito direttamente in home video e non trasmesso prima in televisione, la serie è tecnicamente un OAV. Tuttavia in seguito la serie ha avuto numerosi passaggi televisivi. Sono stati inoltre prodotti due film cinematografici di 120 minuti, uno di 90 minuti e due serie di storie parallele (Ginga eiyū densetsu Gaiden), che rappresentano dei prequel della serie principale.

  • Ginga eiyū densetsu: Waga Yuku wa Hoshi no Taikai (Legend of Galactic Heroes: My Conquest is the Sea of Stars) (Film, febbraio 1988)
  • Ginga eiyū densetsu (Legend of the Galactic Heroes) Prima stagione (Dicembre 1988 - 1990, 26 episodi)
  • Ginga eiyū densetsu (Legend of the Galactic Heroes) Seconda stagione (1991–1992, 28 episodi)
  • Ginga eiyū densetsu: Golden Wings (Legend of Galactic Heroes: Golden Wings) (OVA, dicembre 1992)
  • Ginga eiyū densetsu: Overture to a New War (Legend of Galactic Heroes: Overture to a New War) (Film, dicembre 1993)
  • Ginga eiyū densetsu (Legend of the Galactic Heroes) Terza stagione (1994–1995, 32 episodi)
  • Ginga eiyū densetsu (Legend of the Galactic Heroes) Quarta stagione (1996–1997, 24 episodi)
  • Ginga eiyū densetsu Gaiden (Legend of the Galactic Heroes Side stories: A Hundred Billion Stars, A Hundred Billion Lights) Prima stagione (OVA, 1998–1999, 24 episodi)
  • Ginga eiyū densetsu Gaiden (Legend of the Galactic Heroes Side stories: Spiral Labirynth) Seconda stagione (OVA, 1999–2000, 28 episodi)

La serie è stata adattata soltanto per il mercato cinese e francese, mentre non è stata mai ufficialmente pubblicata una versione in lingua inglese, nonostante l'alto gradimento che la serie ha dimostrato in vari siti web specializzati. Per esempio, il sito Anime News Network, ad ottobre 2010, assegna alla serie una valutazione basata sui giudizi degli utenti di 8.7 su 10, ed è classificata alla posizione 21 nella lista delle cinquanta serie con la migliore valutazione.[1]

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Ginga eiyū densetsu (Prima stagione)[modifica | modifica sorgente]

La prima parte copre i primi due volumi dei romanzi originali, aggiungendo materiale dai romanzi prequel (episodi nove e undici) e storie originali (parte degli episodi tredici e quattordici). La maggior parte della storia ruota intorno alla scalata al potere di Reinhard von Lohengramm parallelamente all'avanzamento nella carriera di Yang Wen-li.

Titolo inglese
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
001 Into the Eternal Night
「永遠の夜の中で」 - Eien no Yoru no naka de
002 The Battle of Astarte
「アスターテ会戦」 - Asutāte Kaisen
003 Birth of the 13th Fleet
「第十三艦隊誕生」 - Dai Jūsan Kantai Tanjō
004 Empire’s Afterglow
「帝国の残照」 - Teikoku no Zanshō
005 The Kastrop Rebellion
「カストロプ動乱」 - Kasutoropu Dōran
006 The Knights of the Rose
「薔薇の騎士」 - Bara no Kishi
007 Iserlohn Taken!
「イゼルローン攻略!」 - Izerurōn kōryaku!
008 Cool, Clear Artificial Eyes
「冷徹なる義眼」 - Reitetsu naru Gigan
009 The Klopstock Incident
「クロプシュトック事件」 - Kuropushutokku Jiken
010 Jessica’s Battle
「ジェシカの戦い」 - Jeshika no Tatakai
011 The Actress Exits
「女優退場」 - Joyū taijō
012 Invasion of the Imperial Territory
「帝国領侵攻」 - Teikoku-ryō Shinkō
013 When the Rain of Grief Comes
「愁雨来たりなば」 - Shūu Kitarinaba
014 Liberation of the Frontier Zone
「辺境の解放」 - Henkyō no Kaihō
015 The Battle of Amlitzer Starzone
「アムリッツァ星域会戦」 - Amurittsa Seiiki Kaisen
016 New Trends
「新たなる潮流」 - Arata naru Chōryū
017 Before the Storm
「嵐の前」 - Arashi no Mae
018 The Lippstadt Conspiracy
「リップシュタットの密約」 - Rippushutatto no Mitsuyaku
019 The Yang Fleet Goes Out
「ヤン艦隊出動」 - Yan Kantai Shutsudō
020 Bloodshed in Space
「流血の宇宙」 - Ryūketsu no Uchū
021 The Battle of Doria Starzone, then...
「ドーリア星域会戦、そして…」 - Dōria Seiiki Kaisen, soshite...
022 Courage and Allegiance
「勇気と忠誠」 - Yūki to Chūsei
023 The Downfall of the Golden Tree (Goldenbaum)
「黄金樹(ゴールデンバウム)は倒れた」 - Ōgon-ju (Gōrudenbaumu) wa Taoreta
024 Whose Victory?
「誰が為の勝利」 - Ta ga Tame no Shōri
025 The Day before Destiny
「運命の前日」 - Unmei no Zenjitsu
026 Farewell, the Old Days
「さらば、遠き日」 - Saraba, Tooki Hi
Sigla di apertura
  • Skies of Love cantata da Michiru Akiyoshi
Sigla di chiusura
  • Hikari no Hashi wo koete cantata da Kei Ogura
Ginga eiyū densetsu (Seconda stagione)[modifica | modifica sorgente]

La seconda parte è composta da 28 episodi e copre i volumi dal terzo al quinto della serie di romanzi originali.

Titolo inglese
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
027 First Battle
「初陣」 - Uijin
028 Portraits
「肖像」 - Shōzō
029 One Thin Thread
「細い一本の糸」 - Hosoi Ippon no ito
030 Lost Things
「失われたもの」 - Ushinawareta Mono
031 The Inquiry Committee
「査問会」 - Samon Kai
032 War without Weapons
「武器なき戦い」 - Buki naki Tatakai
033 Fortress versus Fortress
「要塞対要塞」 - Yōsai tai Yōsai
034 Repatriation
「帰還」 - Kikan
035 Determination and Ambition
「決意と野心と」 - Ketsui to Yashin to
036 Thunder
「雷鳴」 - Raimei
037 The Abduction of the Young Emperor
「幼帝誘拐」 - Yōtei Yūkai
038 The Arrow Is Released
「矢は放たれた」 - Ya wa Hanatareta
039 A Departure
「ひとつの旅立ち」 - Hitotsu no Tabidachi
040 Julian's Journey, Mankind's Journey
「ユリアンの旅、人類の旅」 - Yurian no Tabi, Jinrui no Tabi
041 Operation Twilight of the Gods (Ragnarok)
「作戦名「神々の黄昏(ラグナロック)」」 - Sakusein Mei "Kamigami no Tasogare" (Ragunarokku)
042 Invitation to A Requiem
「鎮魂曲(レクイエム)への招待」 - Chinkonkyoku (Rekuiemu) e no Shōtai
043 Gjallahorn’s Roar
「ギャラルホルンは鳴った」 - Gyararuhorun wa Natta
044 Phezzan Occupied
「フェザーン占領」 - Fezān Senryō
045 The Cold Wave Arrives
「寒波至る」 - Kanpa Itaru
046 Admiral Yang's Ark Fleet
「ヤン提督の箱舟隊」 - Yan Teitoku no Hakobune Tai
047 Seeking A Free Universe
「自由の宇宙を求めて」 - Jiyū no Uchū o Motomete
048 The Double-Headed Snake: the Decisive Battle of Rantemario
「双頭の蛇〜ランテマリオの決戦〜」 - Sōtō no Hebi ~ Rantemario no Kessen ~
049 The Darkness before Dawn...
「闇が深くなるのは...」 - Yami ga Fukaku naru no ha
050 Battle after Battle
「連戦」 - Rensen
051 The Battle of Vermillion (first part)
「バーミリオンの死闘(前編)」 - Bāmirion no shitō (zenpen)
052 The Battle of Vermillion (second part)
「バーミリオンの死闘(後編)」 - Bāmirion no shitō (kōhen)
053 Sudden Change
「急転」 - Kyūten
054 Long Live the Emperor! (Sieg Kaiser)
「皇帝ばんざい!(ジーク·カイザー)」 - Kōtei Banzai! (Jīku Kaizā)
Sigla di apertura
  • I Am Waiting for You cantata da Michiru Akiyoshi
Sigla di chiusura
  • Tabidachi no Jyokyoku cantata da Kei Ogura
Ginga eiyū densetsu (Terza stagione)[modifica | modifica sorgente]

La terza parte, composta da 32 episodi copre i volumi che vanno dal sesto all'ottavo dei romanzi originali.

Titolo inglese
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
055 After the Ceremony, the Curtain Rises Again...
「式から再び幕は上がり...」 - Shiki kara futatabi Maku wa Agari
056 To Earth
「地球へ」 - Chikyū e
057 The Künmel Incident
「キュンメル事件」 - Kyunmeru Jiken
058 Visitors
「訪問者」 - Hōmonsha
059 Past, Present and Future
「過去と現在と未来と」 - Kako to Genzai to Mirai to
060 The Magician Is Captured
「魔術師捕らわる」 - Majutsushi Torawaru
061 Invitation to an Opera
「歌劇(オペラ)への招待」 - Kageki (opera) e no Shōtai
062 Blood Running down the Stairs (Cascade)
「血の流水階段(カスケード)」 - Chi no Ryūsui Kaidan (Kasukēdo)
063 Holy Land
「聖地」 - Seichi
064 Holiday's End
「休暇は終わりぬ」 - Kyūka wa Owarinu
065 Against All Flags
「すべての旗に背いて」 - Subete no Hata ni Somuite
066 Under the Golden Lion Flag (Goldenlöwe)
「黄金獅子旗(ゴールデンルーヴェ)の下に」 - Ōgon Shishi Ki (Gōrudenrūve) no Moto ni
067 Twilight of the Gods (Ragnarok) Again
「「神々の黄昏(ラグナロック)」ふたたび」 - Kamigami no tasogare (Ragunaroku) Futatabi
068 To El Facil
「エル·ファシルへ」 - Eru Fashiru e
069 The Battle to Retake Iserlohn
「イゼルローン再奪取作戦」 - Izerurōn Sai Dasshu Sakusen
070 The Prodigal Sons Come Home
「蕩児たちの帰宅」 - Tōjitachi no Kitaku
071 The Battle of Mar-Adetta Starzone (beginning)
「マル·アデッタ星域の会戦(前編)」 - Maru Adetta Seiiki no Kaisen (zenpen)
072 The Battle of Mar-Adetta Starzone (ending)
「マル·アデッタ星域の会戦(後編)」 - Maru Adetta Seiiki no Kaisen (kōhen)
073 The Edict of the Winter Rose Garden
「冬バラ園の勅令」 - Fuyu Bara En no Chokurei
074 The Long Road Ahead
「前途遼遠」 - Zentoryōen
075 Rolling Thunder
「雷動」 - Raidō
076 Eve of the Festival
「祭りの前」 - Matsuri no Mae
077 To the Windy Corridor
「風は回廊へ」 - Kaze wa Kairō e
078 Spring Storm
「春の嵐」 - Haru no Arashi
079 The Battle of the Corridor (beginning): the Invincible and the Undefeated
「回廊の戦い(前編)〜常勝と不敗と〜」 - Kairō no Tatakai (zenpen) ~Jōshō to Fuhai to~
080 The Battle of the Corridor (middle): Kaleidoscope
「回廊の戦い(中編)〜万華鏡(カレイドスコープ)〜」 - Kairō no Tatakai (chūhen) ~Bankakyō (Kareidosukōpu)~
081 The Battle of the Corridor (ending): End of the Imperial Expedition
「回廊の戦い(後編)〜大親征の終幕〜」 - Kairō no Tatakai (kōhen) ~Dai Shinsei no Shūmaku
082 The Magician Doesn't Come Back
「魔術師、還らず」 - Majutsushi, Kaerazu
083 After the Festival
「祭りの後」 - Matsuri no ato
084 The Disappointing Triumphal Return
「失意の凱旋」 - Shitsui no Gaisen
085 The Order for the Transfer of the Capital
「遷都令」 - Sento Rei
086 New Government in August
「8月の新政府(ニュー·ガバメント·イン·オーガスタ)」 - Hachigatsu no Shin Seifu (Nyū Gabamento in Ōgasuta)
Sigla di apertura
  • Sea of the Stars cantata da LISA
Sigla di chiusura
  • Kansou no Uta cantata da Kei Ogura
Ginga eiyū densetsu (Quarta stagione)[modifica | modifica sorgente]

La quarta parte è composta da 24 episodi e copre il nono e il decimo volume dei romanzi originali.

Titolo inglese
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
087 Premonition of the Storm
「嵐の予感」 - Arashi no Yokan
088 In the Distant Frontier
「辺境にて」 - Henkyō nite
089 Roses at the End of Summer
「夏の終わりのバラ」 - Natsu no Owari no Bara
090 Rumbling
「鳴動」 - Meidō
091 Burgeonning
「発芽」 - Hatsuga
092 The Urvashi Incident
「ウルヴァシー事件」 - Uruvashī Jiken
093 For Pride
「矜持にかけて」 - Kyōji ni kakete
094 Rebellion Is a Hero's Privilege
「叛逆は英雄の特権」 - Hangyaku wa Eiyū no Tokken
095 The Two Great Ones Strike at Each Other!
「双璧相撃つ!」 - Sōheki Aiutsu!
096 Live by the Sword...
「剣に生き...」 - Ken ni Iki...
097 Die by the Sword
「剣に斃れ」 - Ken ni Taore
098 Endless Requiem
「終わりなき鎮魂曲(レクイエム)」 - Owari naki Chinkonkyoku (Rekuiemu)
099 The Approach Run toward the Future
「未来への助走」 - Mirai e no Josō
100 Long Live the Empress! (Hoffe Kaiserin)
「皇妃ばんざい!(ホーフ·カイザーリン)」 - Kōhi Banzai! (Hōfu Kaizārin)
101 Invitation to rebellion
「動乱への誘い」 - Dōran e no Sasoi
102 A Challenge to Arms
「敢えて武器を手に」 - Aete Buki o Te ni
103 Cosmic Mosaic
「コズミック·モザイク」 - Kozumikku Mozaiku
104 Toward Peace, through Bloodshed
「平和へ、流血経由」 - Heiwa e, Ryūketsu Keiyu
105 Planet of Confusion
「昏迷の惑星」 - Konmei no Wakusei
106 Stehibalm Schloss Burns
「柊舘(シュテッヒパルム·シュロス)炎上」 - Hiiragi-Kan (Shutehhiparumu Shurosu) Enjō
107 The Crimson Star Road
「深紅の星路(クリムゾン·スターロード)」 - Shinku no Seiro (Kurimuzon Sutārōdo)
108 Bloodthirsty Maiden (Brünnhilde)
「美姫(ブリュンヒルト)は血を欲す」 - Biki (Buryunhiruto) wa Chi o Hoisu
109 The Golden Lion Flag (Goldenlöwe) Loses Its Light
「黄金獅子旗(ゴールデンルーヴェ)に光なし」 - Ōgon Shishi Ki (Gōrudenrūve) ni Hikari nashi
110 Dream: to See it to the End
「夢、見果てたり」 - Yume, Mihatetari
Sigla di apertura
  • Must be something cantata da Hitomi Konno
Sigla di chiusura
  • Uchuu no Kakehashi cantata da Kei Ogura
Ginga eiyū densetsu Gaiden (Prima stagione)[modifica | modifica sorgente]
Ginga eiyū densetsu Gaiden (Seconda stagione)[modifica | modifica sorgente]

Manga[modifica | modifica sorgente]

Il manga è stato realizzato da Katsumi Michihara, ed è ispirato ai primi due volumi del romanzo originale. La storia del manga è particolarmente fedele al materiale originale, possibilmente più fedele anche dell'anime. Comunque, sono stati apportati alcuni cambiamenti relativamente importanti, come il sesso di alcuni personaggi. Il mecha design del manga è opera di Akira Kasahara.

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

Sono stati pubblicati sul mercato giapponese numerosi videogiochi ispirati alla storia di Ginga eiyū densetsu e di vario genere, dai RPG tattici agli MMORPG. Fra i più celebri si possono citare Ginga eiyū densetsu pubblicato dalla Microvision per PC nel 2008.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Top 50 Best Rated (bayesian estimate), AnimeNewsNetwork, 13 October 2010
  2. ^ Ginga Eiyuu Densetsu sul sito GameFAQs

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]