Gilbert Achcar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gilbert Achcar (1951) è un politologo francese nato in Libano. È professore (maître de conférences) di politica e relazioni internazionali all'Università di Parigi VIII: Vincennes - Saint-Denis e ricercatore associato al Centre Marc Bloch di Berlino, autore di saggi e attivista socialista.

Achcar, nato e cresciuto in Libano, vive in Francia dal 1983. È collaboratore di diverse riviste politiche, tra cui "Le Monde Diplomatique", "Monthly Review", "ZNet" e "International Viewpoint". Politicamente vicino alla Quarta Internazionale, in particolare alla sezione francese, la Ligue Communiste Revolutionnaire, in seguito agli attentati terroristici dell'11 settembre 2001 ha riscosso una certa popolarità come commentatore politico, in particolar modo tra la sinistra non-francofona. Discreto successo ha avuto il saggio Le choc des barbaries (2002), tradotto in dieci lingue.

In occasione delle elezioni politiche italiane del 2008 ha sottoscritto, assieme ad altri grandi nomi della cultura e della politica internazionale (Noam Chomsky, Richard Stallman, Howard Zinn, Michel Onfray, Ken Loach, Daniel Bensaïd ed altri) un appello promosso da Sinistra Critica.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gilbert Achcar, l'empire et l'argent. Essai sur les fondements de la strategie imperiale des Etat-Unis d'Amerique, microfiche, Lille: Université de Lille, 1993. Tesi di dottorato in storia sociale, specializzazione in relazioni internazionali.
  • Le marxisme d'Ernest Mandel, a cura di Gilbert Achcar, Parigi: P.U.F., 1999.
  • Gilbert Achcar, La nouvelle Guerre froide. Le monde après le Kosovo, Parigi: P.U.F., 1999.
  • Gilbert Achcar, Les Etats-Unis s'en vont'ils en guerre? Dans la course à la suprématie, des solutions militaires plutôt que diplomatiques, 2000.
  • Gilbert Achcar, Le choc des barbaries. Terrorismes et désordre mondial, Bruxelles: Complexe, 2002; seconda edizione con una postfazione inedita, Parigi: 2004. Edizione italiana: Scontro tra barbarie. Terrorismi e disordine mondiale, Roma: Edizioni Alegre, 2006.
  • Gilbert Achcar, L'orient incandescent: le Moyen-Orient au miroir marxiste, raccolta di articoli con una nuova introduzione, Losanna: Page Deux, 2003.
  • Noam Chomsky e Gilbert Achcar, Perilous Power. The Middle East and U.S. Foreign Policy, Boulder (CO): Paradigm, 2006.
  • Le dilemme israélien. Un débat entre Juifs de gauche. Lettres de Marcel Liebman et Ralph Miliband, selezione, introduzione ed epilogo di Gilbert Achcar, Losanna: Page Deux, 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 85008304 LCCN: no99085351

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie