Gigantosaurus megalonyx

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gigantosaurus
Immagine di Gigantosaurus megalonyx mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Archosauria
Superordine Dinosauria
Ordine Saurischia
Sottordine Sauropodomorpha
Infraordine Sauropoda
Genere Gigantosaurus
Seeley, 1869

Il gigantosauro (Gigantosaurus megalonyx) è un dinosauro erbivoro appartenente ai sauropodi. Visse nel Giurassico superiore (Kimmeridgiano, circa 155 milioni di anni fa) e i suoi resti sono stati ritrovati in Inghilterra. L'identità è dubbia. Da non confondere con il grande carnivoro Giganotosaurus.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Questo dinosauro è noto grazie a frammenti fossili di grosse dimensioni, che includono un artiglio, rinvenuti nei pressi di Stretham e descritti nel 1869 da Harry Govier Seeley. Altri resti includono una vertebra cervicale, due vertebre caudali, la parte terminale di una tibia, una fibula e una placca ossea (osteoderma). Questi resti, però, non permettono di distinguerlo a livello generico da altri sauropod noti: nel 1888 Richard Lydekker lo considerò un sinonimo di Ornithopsis humerocristatus (ora noto come Duriatitan), mentre per Friedrich von Huene (1909) Gigantosaurus era un esemplare di Pelorosaurus. Attualmente è considerato un nomen dubium basato su resti indeterminati.

Eberhard Fraas, nel 1908, ritenne che Gigantosaurus fosse un nome potenzialmente valido per altre specie, e quindi ascrisse a questo genere alcune specie di sauropodi africani scoperti in quegli anni; attualmente tutti questi resti sono stati attribuiti ad altri generi ben noti, come Tornieria, Janenschia e Malawisaurus. Si veda anche la pagina su Tornieria.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Seeley, H.G., 1870, Index to the Fossil Remains of Aves, Ornithosauria, and Reptilia from the Secondary System of Strata, arranged in the Woodwardian Museum of the University of Cambridge. III. Geological Magazine 7
  • Fraas, E. 1908, "Ostafrikanische dinosaurier". Palaeontographica, 55:105-1

http://web.me.com/dinoruss/de_4/5a8acf5.htm

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]