Gibs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gibs del videogioco Quake

Nei videogiochi per computer, i gibs (abbreviazione di giblets) sono pezzi di carne, organi interni, sangue e ossa, che vengono sparsi quando una persona o una creatura viene uccisa in maniera particolarmente violenta (ad esempio schiacciata o fatta esplodere).[1] In Doom, per esempio, il personaggio principale ed i nemici più deboli sono programmati per esplodere quando viene loro inflitto (in un solo colpo) un danno pari ad almeno il doppio dell'energia normale data loro ad inizio livello.

I gibs sono spesso presenti nei videogiochi di tipo sparatutto in prima persona che in genere si concentrano sulla uccisione di un numero consistente di nemici.

L'uso di questo neologismo viene spesso visto quando un nemico non solo è morto, ma è anche esploso lasciando resti di carne e organi interni. Il termine ha dato origine al verbo "to gib", per indicare l'azione di una uccisione violenta. "Gibbare" (probabilmente traducibile in "sbrandellare") un nemico è in genere considerato più prestigioso rispetto al semplice atto di ucciderlo, anche se il punteggio guadagnato rimane uguale. I termini "Frag" e "gib" sono spesso usati nelle modalità di gioco in multiplayer, come deathmatch e cattura la bandiera.

In certi giochi i gibs scompaiono in breve tempo (spesso mentre il giocatore non li sta osservando) in quanto il carico di lavoro per il processore è elevato in presenza di molti nemici e oggetti distrutti in questa maniera.

In alcuni giochi esiste la modalità Instagib, che consiste nel usare un'arma a colpo singolo (vedi Quake 3) con la quale si uccide con un solo colpo, ed effettuando un Gibbing.

Critiche[modifica | modifica sorgente]

Il Gibbing nei videogiochi ha causato un innalzamento dell'età minima necessaria a comprare certi prodotti a causa di possibili problemi legali riguardo alla protezione dei bambini. In molti giochi che presentano gibs il valore assegnato dallo ESRB al rilascio del prodotto è indicato come "M" per indicare "Mature" (il prodotto è adatto a persone di età uguale o superiore a 17 anni).

Ci sono casi in cui i gibs possono essere usati in maniera impropria: per esempio, in Blood e Fable, il giocatore può comicamente calciare teste staccate come fossero palloni da calcio; in Rune il giocatore può raccogliere teste e arti dei nemici morti per usarle come armi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tom Hall, The Official Hint Manual for Wolfenstein 3-D, 1992, p. 1. ISBN 4272530470 .

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]