Gianni Petrucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Petrucci
Giovanni Petrucci e Carlo Azeglio Ciampi con la fiaccola olimpica del Centenario dei Giochi olimpici

Giovanni Petrucci e Carlo Azeglio Ciampi con la fiaccola olimpica del Centenario dei Giochi olimpici


Presidente del CONI
Durata mandato 28 gennaio 1999 –
14 gennaio 2013
Predecessore Bruno Grandi
Successore Giovanni Malagò

Presidente della FIP
Durata mandato 14 marzo 1992 –
27 gennaio 1999
Predecessore Enrico Vinci
Successore Fausto Maifredi

In carica
Inizio mandato 12 gennaio 2013
Predecessore Dino Meneghin

Commissario Straordinario della FIGC
Durata mandato 10 giugno 2000 –
24 maggio 2001
Predecessore Luciano Nizzola
Successore Franco Carraro

Giovanni Petrucci detto Gianni (Roma, 19 luglio 1945) è un dirigente sportivo italiano.

È stato presidente del CONI per quattro mandati consecutivi, dal 1999 al 14 gennaio 2013[1]. Dal 12 gennaio 2013 è stato eletto Presidente della Federazione Italiana Pallacanestro[2], incarico già ricoperto dal 1992 al 1999.

È inoltre sindaco del comune di San Felice Circeo. Ha conseguito la laurea in Scienze Politiche.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

La sua carriera si è svolta principalmente tra la Federazione Italiana Giuoco Calcio e la Federazione Italiana Pallacanestro (FIP). Infatti dal 1977 al 1985 ha ricoperto l'incarico di segretario generale della FIP[3] e successivamente è stato Segretario Generale anche della FIGC. All'interno della Federcalcio ha avuto anche l'incarico di commissario straordinario dell'Associazione Italiana Arbitri.[4]

Nel 1991 ha lasciato la Federcalcio per rivestire per sei mesi la carica di vicepresidente esecutivo dell'AS Roma.[5]

Il 21 novembre 1992 venne eletto presidente della Federazione italiana Pallacanestro e successivamente rieletto il 29 giugno 1996.[6]

Il 29 gennaio 1999 è stato eletto per la prima volta presidente del CONI.[4]

Nel periodo 2000-2001 è stato commissario straordinario della FIGC.[7]

Il 6 maggio 2009 è stato rieletto per il suo quarto mandato consecutivo: ha ricevuto 55 voti contro i 24 dello sfidante, Franco Chimenti, presidente della Federgolf.[8]Si è dimesso nel gennaio 2013, subito dopo l'elezione a presidente della Federazione Italiana Pallacanestro.

Alle elezioni amministrative del 6 e 7 maggio 2012 è stato eletto sindaco di San Felice Circeo, alla guida di una lista civica di centrosinistra.[9]

Controversie[modifica | modifica sorgente]

Il 19 maggio 2010 è stato duramente criticato dal presidente della regione Veneto Luca Zaia, dall'attuale sindaco di Venezia Giorgio Orsoni e da altri politici veneti, in seguito alla decisione di candidare Roma ad ospitare i giochi olimpici del 2020.[10]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ CONI: Il Presidente Petrucci si è dimesso, la reggenza ad Agabio. Lettere a Napolitano, Monti e Gnudi, CONI. URL consultato il 14 gennaio 2013.
  2. ^ Giovanni Petrucci eletto presidente della FIP. URL consultato il 14 gennaio 2013.
  3. ^ Segretari generali, FIP - Federazione Italiana Pallacanestro. URL consultato l'8 maggio 2012.
  4. ^ a b CONI: Petrucci nuovo capo dello sport, RaiSport, 29 gennaio 1999. URL consultato l'8 maggio 2012.
  5. ^ Coni, Petrucci confermato presidente, Corriere della Sera, 6 maggio 2009. URL consultato l'8 maggio 2012.
  6. ^ Comitato Olimpico Nazionale Italiano: Federazione Italiana Pallacanestro (Fip) [collegamento interrotto]
  7. ^ Federazione Italiana Giuoco Calcio (Figc), Comitato Olimpico Nazionale Italiano. URL consultato l'8 maggio 2012.
  8. ^ Giovanni Petrucci confermato Presidente del CONI. Eletta la nuova Giunta, Comitato Olimpico Nazionale Italiano, 6 maggio 2009. URL consultato l'8 maggio 2012.
  9. ^ A Ponza, sindaco il giornalista Vigorelli E Petrucci (Coni) vince al Circeo, Corriere.it, 7 maggio 2012. URL consultato l'8 maggio 2012.
  10. ^ E Polis Milano - Il Coni ha scelto Roma Bocciatura di Venezia, comune.roma.it, 20 maggio 2010. URL consultato l'8 maggio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Presidente della FIP Successore
Enrico Vinci 14 marzo 1992 - 27 gennaio 1999 Fausto Maifredi I
Dino Meneghin 12 gennaio 2013 - in carica - II