Gianni Garko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gianni Garko con Graziella Granata nella scena finale del film Il compagno don Camillo

Gianni Garko (abbr. di Gianni Garcovich; Zara, 15 luglio 1935) è un attore italiano.

Garko ha iniziato la propria carriera negli anni cinquanta interpretando ruoli di vario genere, specialmente in film western e commedie all'italiana; negli ultimi anni si è dedicato ai film tv della RAI. Ha dato vita al personaggio di Sartana (insieme ai registi Gianfranco Parolini e successivamente Giuliano Carnimeo), protagonista di numerosi spaghetti-western. Nel film Il compagno don Camillo interpretava il personaggio di Scamoggia, il giornalista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

« La tratti bene, quella sua testa!/Anche il suo pezzo, Prima Pagina! »
(Gianni Garko in uno spot pubblicitario, con il comico Fabrizio Fontana)

Studente universitario, da Zara si trasferì a Trieste nel 1948 per frequentare la scuola di recitazione del Piccolo Teatro di Trieste, e poi a Roma per inserirsi nell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica. Oggi lavora prevalentemente come caratterista in TV e teatro.

Oltre alle pellicole di cui è stato protagonista, ha fatto varie esperienze televisive. Tra le molte si ricorda l'apparizione nella serie televisiva Spazio 1999 nei panni dell'astronauta Tony Cellini, nell'episodio intitolato Il dominio del drago. Dal 2002 al 2004 ha recitato nella soap opera Vivere, interpretando l'imprenditore Pierfrancesco Moretti. Ha anche preso parte ad alcuni spot pubblicitari; tra gli altri un olio di oliva, un vino e infine un medicinale con l'attore comico Fabrizio Fontana, nel periodo 1995-1997.

Nel 2013 è protagonista di Song for the old man, videoclip della band Spiritual Front diretto da Carlo Roberti.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Prosa teatrale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 51401445 · BNF: cb141802828 (data)