Gianni Di Venanzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gianni Di Venanzo (Teramo, 18 dicembre 1920Roma, 3 gennaio 1966) è stato un direttore della fotografia italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fra i più importanti direttori della fotografia, attivo nel periodo d'oro del cinema italiano dal 1943 al 1966, ha collaborato con grandi cineasti come Federico Fellini, Michelangelo Antonioni, Mario Monicelli, Francesco Rosi, Alberto Lattuada, e molti altri.

Muore a Roma per un tumore al pancreas nel giro di poche settimane (come confermato dalla figlia).

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Direttore della fotografia[modifica | modifica sorgente]

Con Francesco Rosi[modifica | modifica sorgente]

Con Federico Fellini[modifica | modifica sorgente]

Con Michelangelo Antonioni[modifica | modifica sorgente]

Con Carlo Lizzani[modifica | modifica sorgente]

Con Gianni Puccini[modifica | modifica sorgente]

Con Francesco Maselli[modifica | modifica sorgente]

Con Mario Camerini[modifica | modifica sorgente]

Altre collaborazioni[modifica | modifica sorgente]

Assistente operatore[modifica | modifica sorgente]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Ha ricevuto cinque Nastri d'argento per:

Premio internazionale "Gianni Di Venanzo"[modifica | modifica sorgente]

È un premio internazionale dedicato ai direttori della fotografia cinematografica istituito a Teramo dall'Associazione Teramo Nostra. La 1ª edizione risale al 1996.

Durante la prima edizione è stato proiettato il Documentario: "Gianni Di Venanzo, un grande autore della fotografia" (40" min.) diretto da Alan Bacchelli e commissionato dalla Associazione "Teramo Nostra" con interviste ai più importanti attori, registi e colleghi direttori della fotografia che hanno lavorato con Gianni Di Venanzo o che sono stati influenzati dal suo lavoro e dalla sua persona (Claudia Cardinale, Monica Vitti, Vittorio Storaro, Dante Spinotti, Lina Wertmuller, Francesco Rosi)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Luci ed ombre, Gianni di Venanzo: un grande fotografo del cinema italiano, a cura di Gianni Vitale, Caselle di Selvazzano, Artestampa, 1982;
  • Dimitri Bosi, Esterno giorno. Vita e cinema di Gianni Di Venanzo operatore, Roma, Centro sperimentale di cinematografia, dicembre 1997;
  • Stefano Masi, Dizionario mondiale dei direttori della fotografia, Le Mani-Microart's edizioni, Recco (Genova), 2007, 1° volume (lettere A-K), pp. 253-257, con note introduttive di Walter Veltroni;

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 7594330 LCCN: no2006123520