Gian Mario Spacca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gian Mario Spacca
GianMarioSpacca.jpg

Presidente della Regione Marche
In carica
Inizio mandato 18 aprile 2005
Predecessore Vito D'Ambrosio

Dati generali
Partito politico Partito Democratico

Gian Mario Spacca (Fabriano, 16 febbraio 1953) è un politico italiano, Presidente della giunta regionale delle Marche dal 2005.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gian Mario Spacca nasce a Fabriano il 16 febbraio 1953.

Frequenta la facoltà di Scienze politiche a Roma dove si laurea nel 1976, il relatore della sua tesi è Aldo Moro.

La sua carriera professionale inizia nel 1979 entrando a far parte come dirigente dell'ufficio studi della Merloni Finanziaria. Durante questo periodo entra nel consiglio direttivo della Fondazione Aristide Merloni dove coordina le attività culturali e di ricerca fino al 1990. Tra i vari incarichi è anche direttore responsabile della rivista Economia Marche de Il Mulino.

Diventa nel 1990 consigliere regionale coprendo l'incarico di presidente della Commissione Urbanistica e Ambiente. Durante la legislatura viene nominato assessore all'Artigianato, Industria, Formazione Professionale e Lavoro.

Viene rieletto consigliere regionale nella 1995. In questa legislatura viene riconfermato assessore alle attività produttive. Nelle consultazioni regionali del 2000 viene rieletto consigliere regionale, ricopre l'incarico di vicepresidente della Regione Marche.

Partecipa alle elezioni amministrative del 2005 e il 4 aprile viene eletto presidente della Regione Marche per la coalizione L'Unione per le Marche con il 57.75% dei voti.

Successivamente entra a far parte del Comitato delle Regioni dell'Unione Europea.

Si ripresenta per il secondo mandato a presidente della Regione Marche sostenuto da una coalizione di centrosinistra formata da Partito Democratico-Alleanza Riformista-API-IDV-I Verdi-UDC-Lista "Gian Mario Spacca

Presidente". Il 29 aprile 2010 viene rieletto alla presidenza della Regione con il 53,17% di preferenze battendo Remigio Ceroni(CD) e Massimo Rossi(SEL+FdS)

Il 23 aprile 2009 viene nominato membro dell'ARLEM Assemblea Euromediterranea.[1]

Il 4 dicembre 2010 viene nominato commissario delegato per la Protezione Civile per il Congresso Eucaristico 2011 che si si è svolto nella Provincia di Ancona tra il 3 e l'11 settembre 2011 concludendosi con la messa celebrata da papa Benedetto XVI.[2]

Impegni in ambito europeo[modifica | modifica wikitesto]

Gian Mario Spacca Bruxelles Al via la Macroregione Adriatico Ionica

Il 3 febbraio 2011 viene nominato dal Comitato delle Regioni d'Europa relatore della richiesta di parere Cooperazione territoriale nel Mediterraneo attraverso la macroregione Adriatico-Ionica[3]

Il 31 gennaio 2013 viene eletto all'unanimità alla guida dell'Intergruppo Adriatico-Ionico del Comitato delle Regioni d'Europa, un organismo composto dai gruppi politici presenti nel Parlamento europeo[4].

Il 30 maggio 2013 viene eletto Capo della Delegazione italiana a Bruxelles, l'organismo che riunisce e rappresenta, nell'ambito del Comitato delle Regioni d'Europa, tutti i rappresentanti italiani di tutti i gruppi politici tra i quali il Ppe, il Pse e l'Alde. Si tratta di un nuovo riconoscimento all'impegno profuso nell'ambito della rappresentanza delle regioni presso le istituzioni Europee.[5].

Il 3 luglio 2013 a Bruxelles ha ricevuto il riconoscimento European Entrepreneurial Regions 2014 (Premio Regione Imprenditoriale Europea) con cui il Comitato delle regioni premia le regioni che si sono contraddistinte in Europa per la loro visione e spirito imprenditoriale.[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rassegna stampa del 23 aprile 2009 da Il Corriere Adriatico estratto pag. 11
  2. ^ Rassegna stampa del 6 dicembre 2010 da Il Giornale della Protezione Civile on line, pag. 50
  3. ^ Rassegna stampa del 4 febbraio 2011 da Rassegna Stampa Gian Mario Spacca on line, pagg. 2 3
  4. ^ Rassegna stampa del 1º febbraio 2013 da Rassegna Stampa Gian Mario Spaccaon line, pagg. 2 3
  5. ^ Rassegna stampa del 31 maggio 2013 da Rassegna Stampa Gian Mario Spaccaon line, pag. 2
  6. ^ Video Ansa del 3 luglio 2013 da Video Ansa

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente della Regione Marche Successore Coat of arms of Marche.svg
Vito D'Ambrosio dal 18 aprile 2005 - in carica