Gian Franco Reverberi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gian Franco Reverberi (Genova, 12 novembre 1934) è un musicista e compositore italiano, fratello di Gian Piero Reverberi, anch'egli compositore e arrangiatore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato uno dei primi artisti a portare in Italia la musica rock, partecipando in prima persona al grande rinnovamento degli anni '60. Ligure come Gino Paoli e Luigi Tenco, si trasferisce a Milano nel 1954, dove entra sotto contratto nella Dischi Ricordi; comincia in questi anni a collaborare con Enzo Jannacci e Giorgio Gaber.

Nel 1963 scrive per Michele Se mi vuoi lasciare (etichetta RCA Italiana) che raggiunge il primo posto in Hit Parade e sarà il quarto singolo più venduto dell'anno.[1]. Nel 1980 scrive la canzone Tu violenza, il cui testo, di Gianni Greco, si distingue per originalità e impegno sociale: un giovane parla con i propri istinti violenti, e alla fine chiede alla violenza di sedersi e ragionare. La canzone fa il giro del mondo, ottenendo particolare successo nei Paesi di lingua spagnola, e in Argentina è scelta come sigla di una telenovela, ma con un testo del tutto stravolto e sdolcinato, che tradisce l'idea iniziale.[2]

Ha prodotto numerosissime colonne sonore per film e tra i suoi più grandi successi la canzone Ciao ti dirò, interpretata appunto da Giorgio Gaber. Nel 2006, la sua Nel cimitero di Tucson (dalla colonna sonora del film Preparati la bara! con Terence Hill), sotto il titolo Crazy, è stata riproposta con successo planetario dagli Gnarls Barkley.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.hitparadeitalia.it/hp_yends/hpe1963.htm.
  2. ^ Museo del "G"

Controllo di autorità VIAF: 34665402