Giammaria Ortes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Maria Ortes (Venezia, marzo 1713Venezia, 1790) è stato un filosofo, matematico, economista e monaco camaldolese italiano. Scrisse altresì di musica, per l'esattezza cinque drammi per musica e due opere sul teatro musicale.

Pensiero[modifica | modifica wikitesto]

La sua impostazione filosofica si fondava su un rigoroso razionalismo. In economia fu un sostenitore del libero scambio ed è considerato per quaesto un anticipatore di Thomas Robert Malthus.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Vita del padre D. Guido Grandi, abate camaldolese, matematico dello Studio Pisano, Venezia, Giambatista Pasquali, 1744. Consultabile su Google libri.
  • Dell’economia nazionale, Venezia, 1774.
  • Sulla religione e sul governo dei popoli , Venezia, 1780.
  • Saggio della filosofia degli antichi, esposto in versi per musica, Venezia, 1757. Ed. moderna a cura di Riccardo Donati (Genova, San Marco dei Giustiniani, 2007).
  • Dei fedecommessi a famiglie e chiese, Venezia, 1784.
  • Riflessioni sulla popolazione delle nazioni per rapporto all'economia nazionale, 1790.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Òrtes, Giammaria la voce nella Treccani.it L'Enciclopedia Italiana. URL visitato il 24 gennaio 2012.

Controllo di autorità VIAF: 32178814 LCCN: n85189666