Giaele (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Giaele è un nome proprio di persona italiano femminile[1].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Femminili: Iaele[2]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Giaele e Sisara, di Jacopo Amigoni

Deriva dal nome ebraico יָעֵל (Ya'el), che vuol dire "capra di montagna"[3][4][5][7][8] o "capra selvatica"[5][9] (alcune fonti specificano maggiormente, indicando il camoscio, la capra delle nevi o la capra nubiana[8]) oppure "che ascende", "ascendente"[2].

A volte viene considerato un nome teoforico, individuando al suo interno l'elemento El ("Dio")[1][10].

Il nome è di tradizione biblica: Giaele è una donna ebrea di cui si narra nel libro dei Giudici, che uccise Sisara, generale al servizio di un oppressore degli israeliti[1][3][4][5][7][10][11]. L'episodio biblico è ricordato da Alessandro Manzoni nell'ode Marzo 1821, ove il poeta con riferimento a Dio scrive: "quel che in pugno alla maschia Giaele / pose il maglio ed il colpo guidò".

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Non vi sono sante di nome Giaele, quindi il nome è adespota. L'onomastico cade dunque il 1º novembre, ricorrenza di Tutti i Santi.

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Giaele..."

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

  • Jael Cracken è uno pseudonimo utilizzato da Brian Aldiss.

Toponimi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c La Stella T., p. 172.
  2. ^ a b c Accademia della Crusca, p. 660.
  3. ^ a b c d Albaigès i Olivart, p. 147.
  4. ^ a b c d e f (EN) Jael, Behind the Name. URL consultato il 4 settembre 2013.
  5. ^ a b c d (EN) JAEL, Bible History Online. URL consultato il 4 settembre 2013.
  6. ^ (EN) Jahel, Behind the Name. URL consultato il 4 settembre 2013.
  7. ^ a b Holman References, p. 183.
  8. ^ a b (EN) Female "Y" Names, 20,000 names. URL consultato il 3 giugno 2010.
  9. ^ Sheard, p. 301.
  10. ^ a b Burgio, p. 188.
  11. ^ Giaele, Santi, beati e testimoni. URL consultato il 3 giugno 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi