Giada Colagrande

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giada Colagrande (Pescara, 16 ottobre 1975) è una regista, attrice e sceneggiatrice italiana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Compie gli studi superiori tra Svizzera, Italia e Australia, e nel 1995 si trasferisce a Roma, dove comincia a fare videoarte e documentari sull’arte contemporanea. Dal 1997 al 2000 partecipa al progetto d’arte contemporanea VOLUME, per cui gira video su Jannis Kounellis, Alfredo Pirri, Bernhard Rüdiger, Nunzio, Raimund Kummer, Gianni Dessí, Maurizio Savini e Sol Lewitt.

Gira tre cortometraggi: “Carnaval” (1997), “Fetus - Quattro porta morto” (1999), e “n.3” (2000).

Nel 2001 scrive, dirige e interpreta il suo primo lungometraggio, Aprimi il cuore. Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2002, il film partecipa successivamente a numerosi altri festival internazionali del cinema, tra i quali, in concorso, il Tribeca Film Festival 2003 (New York), e Paris Cinéma 2003, dove riceve il Prix de l’Avenir. Giada è stata inoltre nominata ai Nastri d’Argento 2003 nella categoria miglior regista esordiente. Aprimi il cuore è stato distribuito in Italia da Lucky Red e negli Stati Uniti da Strand Releasing.

Del 2005 è il secondo lungometraggio Before it Had a Name, scritto e interpretato insieme a Willem Dafoe. Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2005, al festival di San Sebastián e ad altri festival internazionali, viene distribuito in USA, in Italia e internazionalmente da Millennium con il titolo Black Widow.

Nel 2010 scrive e dirige il suo terzo film “A Woman”, con Willem Dafoe, Jess Weixler e Stefania Rocca. Anch’esso viene presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2010 e a tanti altri festival internazionali del cinema.

Nel 2012 realizza “The Woman Dress”, terzo cortometraggio della serie "The Miu Miu Women's Tales", un progetto PRADA, e completa il film "Bob Wilson's Life & Death Of Marina Abramovic", un documentario su un’opera di Robert Wilson, tratta dalla biografia di Marina Abramovic, con Willem Dafoe, Antony Hegarty e la stessa Abramovic. Entrambi i film vengono presentati alla Mostra del Cinema di Venezia dello stesso anno. "Bob Wilson's Life & Death Of Marina Abramovic" viene poi proiettato al MoMA di New York e al Museo Louvre di Parigi.

Nel 2013 anche il film "The Abramovic Method", che continua la sua collaborazione con la performance artist Marina Abramovic, viene presentato alla Mostra del Cinema di Venezia e continua ad essere mostrato in vari musei d'arte contemporanea in giro per il mondo.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Il 25 marzo del 2005 sposa l'attore Willem Dafoe, conosciuto a Roma durante le riprese del film Le avventure acquatiche di Steve Zissou di Wes Anderson.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Attrice[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatrice[modifica | modifica sorgente]

Cortometraggi - Documentari[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 31953811