Giacinto Spagnoletti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giacinto Spagnoletti (Taranto, 8 febbraio 1920Roma, 15 giugno 2003) è stato un critico letterario, poeta e romanziere italiano.

Ha detto, a proposito del suo rapporto con la poesia:

« A volte poesia era per me il prestarmi alla vita, alla gente analfabeta che non sapeva esprimersi: diventavo la sua penna o la sua voce.. »

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Spagnoletti è stato docente d'italianistica in varie università italiane e, come critico letterario, si è occupato di moltissimi scrittori e poeti, come Belli, del quale ha curato un monumentale epistolario, Palazzeschi, Casanova, Baudelaire, Paul Verlaine, Leonardo Sinisgalli, Italo Svevo, Danilo Dolci, Amelia Rosselli, Pier Paolo Pasolini, Angelo Maria Ripellino, Beppe Costa.

Per molti anni ha collaborato con Il Messaggero e Alda Merini.

Ha presieduto dal 1988 al 2000 la Fondazione Marino Piazzolla.

Poesia[modifica | modifica sorgente]

  • Sonetti e altre poesie, Roma, Ist. Graf. Tiberino, 1941.
  • A mio padre d'estate, Milano, Schwarz, 1953.
  • Versi d'occasione, Sora, Edizioni dei Dioscuri, 1984.
  • La vita in sogno e altre poesie, Fermignano, Edizioni Ca' Spinello, 1986.
  • Poesie raccolte, 1990.

Narrativa[modifica | modifica sorgente]

  • Tenerezza, Firenze, Vallecchi, 1946.
  • Le orecchie del diavolo, Firenze, Sansoni, 1953.
  • Il fiato materno, Milano, Longanesi, 1971.

Saggistica e critica letteraria[modifica | modifica sorgente]

  • Renato Serra, Brescia, Morcelliana, 1943.
  • Sbarbaro, Padova, Cedam, 1943.
  • Pretesti di vita letteraria, Catania, Camene, 1953.
  • Romanzieri italiani del nostro secolo, Torino, E.R.I., 1957.
  • Saba, Ungaretti, Montale, Torino, E.R.I., 1967.
  • Palazzeschi, Milano, Longanesi, 1971.
  • Svevo, la vita, il pensiero e scritti vari, Milano, Accademia, 1972.
  • Il personaggio «io», Roma, Argileto, 1974.
  • Scrittori di un secolo, 2 voll., Milano, Marzorati, 1974.
  • Profilo della letteratura italiana del Novecento, Roma, Gremese, 1975.
  • Conversazioni con Danilo Dolci, Milano, Mondadori, 1977.
  • Il verso è tutto, Lanciano, Carabba, 1979.
  • «La coscienza di Zeno» di Italo Svevo, Milano, Rizzoli, 1979.
  • La letteratura in Italia, saggi e ritratti, Milano, Spirali, 1984. (ISBN 88-7770-138-2)
  • La letteratura italiana del nostro secolo, Milano, Oscar Mondadori, 3 voll., 1985.
  • Svevo, ironia e nevrosi, Lucca, Memoranda, 1986.
  • I nostri contemporanei, Milano, Spirali, 1997. (ISBN 88-7770-459-4)
  • Il teatro della memoria, Riflessioni agrodolci di fine secolo, Roma, Edizioni dell'Altana, 1999.
  • Poesia italiana contemporanea, Milano, Spirali, 2003. (ISBN 88-7770-631-7)
  • Storia della letteratura francese (ISBN 88-7983-602-1)
  • Storia della letteratura italiana del Novecento (ISBN 88-7983-416-9)

Antologie[modifica | modifica sorgente]

  • Poesia italiana contemporanea, Parma, Guanda, 1950.
  • Antologia poetica di Corrado Govoni, Firenze, Sansoni, 1953.
  • La nuova narrativa italiana, 2 voll., Parma, Guanda, 1958.
  • Il petrarchismo, Milano, Garzanti, 1959.
  • Novelle romantiche, Milano, Martello, 1961.
  • Poeti dell'età barocca, Parma, Guanda, 1961.
  • Restif de la Bretonne: Monsieur Nicolas, Milano, Longanesi, 1971.
  • Otto secoli di poesia italiana da S. Francesco d'Assisi a Pasolini, Roma, Newton, 1993.

Bibliografia critica[modifica | modifica sorgente]

  • Gennaro Mercogliano (a cura di), Omaggio a Spagnoletti, Manduria, Lacaita Editore, 1987, pp. 222.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]