Giù le mani dal mio periscopio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giù le mani dal mio periscopio
Titolo originale Down Periscope
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 1996
Durata 92 minuti
Colore colore
Audio sonoro
Genere azione, commedia
Regia David S. Ward
Sceneggiatura Hugh Wilson
Fotografia Victor Hammer Dreville
Montaggio William M. Anderson
Musiche Randy Edelman
Scenografia Michael Corenblith Rolla
Interpreti e personaggi
« - Dio, quanto amo il mio lavoro! »
(dai dialoghi del film)

Giù le mani dal mio periscopio è un film commedia del 1996 diretto dal regista David S. Ward.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il futuro capitano della US Navy Thomas Dodge viene per la terza volta preso in considerazione per comandare un sottomarino nucleare: sebbene le sue abilità tattiche siano notevoli, l'ammiraglio Graham ritiene che non sia idoneo affidare a lui un miliardo di dollari sotto forma di sottomarino, e per avvalorare la sua tesi racconta di un incidente di lavoro e di un "tatuaggio particolare" che Dodge si è fatto fare dopo una sbronza. Ma l'Ammiraglio Winslow ha altri progetti, e organizza un War Game che avrà per protagonisti Dodge e un sottomarino diesel-elettrico residuato della seconda guerra mondiale, lo USS Stingray.

Nonostante all'inizio pensi ad uno scherzo, accetta il comando, stabilendo però che nel caso riuscisse a risultare vincitore dovrà ricevere il comando di un sottomarino nucleare tutto suo, altrimenti si vedrà costretto a lasciare la Marina.

L'ammiraglio Graham però, deciso a ridicolizzare Dodge, sceglie un equipaggio particolare, che accompagnerà il capitano nell'avventura: un capitano in seconda nevrotico e arrivista (Marty Pascal), due piloti falliti (Jackson e Spots), un addetto al Sonar svitato (Sonar), un elettricista svalvolato (Nitro), un macchinista ribelle (Stepanack), un cuoco creativo (Buckman) e un ufficiale d'immersione in gonnella (Emily Lake).

Nonostante le iniziali avversità, Dodge sa subito come far valere le due doti di pirata (requisito essenziale richiesto dall'Amm. Winslow) e a come far emergere le doti del suo equipaggio, tranne che per Pascal il quale, deciso a spodestarlo per diventare capitano, viene gettato "in mare" tra l'ilarità di tutto l'equipaggio che lo ha subito detestato; riuscirà a vincere il War Games in barba a Knox e soprattutto a Graham, che non la prende affatto sportivamente, e Winslow sarà così soddisfatto del suo operato da dargli un nuovo e fiammeggiante sottomarino nucleare, sperando si dargli anche un equipaggio decente; Dodge rifiuta se non potrà mantenere i suoi attuali sottoposti, e Winslow accetterà la condizione, rivelando una piccola sorpresa.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il sottomarino utilizzato per rappresentare lo USS Stingray è lo USS Pampanito, un sottomarino classe Balao che partecipò ad azioni belliche durante la seconda guerra mondiale e che viene ora utilizzato come attrazione dall'Associazione nazionale dei musei marittimi di San Francisco.
  • Lo sceneggiatore del film, Hugh Wilson, ha diretto e co-sceneggiato Scuola di polizia.
  • Nei titoli di coda la canzone In The Navy è cantata dai Village People, che hanno realizzato il video appositamente per il film con l'aiuto del cast.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema