Giù i cappelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giù i cappelli
Giù i cappelli (Hats Off) film 1927.png
uno dei rari fotogrammi di Giù i cappelli con Hardy, Finlayson e Laurel
Titolo originale Hats Off
Paese di produzione USA
Anno 1927
Durata 20 min
Colore B/N
Audio muto
Genere comico
Regia Hal Yates
Sceneggiatura Leo McCarey
H.M. Walker (intertitoli)
Produttore Hal Roach
Fotografia George Stevens
Montaggio Richard Currier
Interpreti e personaggi

Giù i cappelli (Hats Off) è un cortometraggio del 1927 diretto da Hal Yates e interpretato da Laurel & Hardy. È l'unico film interamente perduto della coppia[1].

Trama[modifica | modifica sorgente]

Stanlio e Ollio sono due venditori di lavatrici che cercano qualcuno interessato ad acquistare la loro merce. In seguito ad un piccolo incidente con il proprietario Finlayson (un enorme schizzo d'acqua proveniente da una lavatrice investe la sua faccia a causa dell'ingenuità di Stanlio), i due vengono richiamati da una cliente (Garvin). Il problema è che la signora abita proprio in cima ad una enorme fila di scale!

Stanlio e Ollio pensano che lei sia interessata ad un loro prodotto ma in realtà li "assumerà" come schiavetti per una serie di piccoli servizi di consegna che richiederanno la discesa e la salita continua dell'enorme gradinata.

In seguito trovano un'altra cliente che però vuole che i due testino la macchina. Dato che i due non ne hanno la minima idea di come possano fare funzionare il modello, Stanlio si arrabbia e le molla un calcio nel sedere, facendo in modo che entrambi si prendano un bel ceffone.

Alla fine disperati i due cominciano a litigare e a strapparsi e gettare via i cappelli, coinvolgendo nella rissa tutto il vicinato. Intanto la lavatrice incustodita viene lasciata alla mercé di un camion che la distrugge...

Citazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Gran parte della storia del film verrà ripresa da Stanlio e Ollio per il film La scala musicale (1932), che vincerà l'Oscar per il miglior film. Stanlio e Ollio questa volta non sono alle prese con una lavatrice ma con una pianola da trasportare in casa di una cliente attraverso una lunga schiera di scalini ripidi. Dal cortometraggio verrà ripresa anche qualche gag, dato che due non riescono ma a portare l'operazione a termine, facendo cadere sempre la pianola indietro per qualche circostanza.
  • Il finale della comica verrà ripreso sempre da Stanlio e Ollio nel cortometraggio Squadra sequestri (1929). I due sequestrano una grande radio antica che lasciano in strada. Un camion distruggerà prima l'oggetto e poi l'auto di Stanlio e Ollio.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ sono stati ritrovati solo alcuni fotogrammi del film rimontati con delle didascalie per ricostruire il filmato perduto

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema