Ghoul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
« Ghoul: specie di vampiro arabo e turchesco, maschio o femmina; si sposta con facilità fra cielo e terra e ama frequentare i cimiteri. [...] l'occupazione principale dei ghoul consiste nel battere le campagne, far abortire le donne incinte, succhiare il sangue dei giovani, divorare i cadaveri, urlare nel vento, aggirarsi fra i ruderi, gettare il malocchio, provocare sventure. »
(Dictionnaire Infernal di Jaques Collin de Plancy)

Il ghoul (anche ghul o gula in italiano) è un tipo di mostro delle credenze islamiche e del suo folclore. Il nome proviene dalla parola الغول al-ghūl della lingua araba (al- corrisponde all'articolo determinativo) e fu introdotto inizialmente nella lingua inglese dalla traduzione dei romanzi della Mille e una notte.

Il ghoul, nella cultura arabo-islamica, è una creatura che vive nel deserto, un demone mutaforma che può assumere l'aspetto di un animale, specialmente di iena, ma anche di un essere umano. È il più crudele dei jinn e, nel sentimento popolare, viene accusato di dissacrare le tombe e di nutrirsi della carne dei morti o dei bambini piccoli. Inoltre attira i viaggiatori nella vastità del deserto per ucciderli e divorarli.

La stella Algol ha preso il nome da questa creatura.

Ghoul nella narrativa moderna[modifica | modifica sorgente]

Nell'ambientazione dei romanzi di H. P. Lovecraft, un ghoul è il membro di una razza notturna sotterranea. I ghoul di Lovecraft sono esseri umani che si trasformano in orripilanti umanoidi in seguito all'abitudine di cibarsi di cadaveri umani. Per quanto terrificanti, non sono mostri necessariamente malvagi; non uccidono (si limitano a cibarsi di chi è già morto) e in alcune storie sostengono conversazioni intelligenti con le persone normali. Richard Upton Pickman, un pittore di Boston che scompare in circostanze misteriose nella storia Il modello di Pickman, riappare come ghoul nel romanzo breve La ricerca onirica dello sconosciuto Kadath. In conseguenza della popolarità di Lovecraft, molte altre opere moderne usano il termine "ghoul" riferendosi a creature umanoidi degenerate e cannibali.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia