Gheorghe Apostol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gheorghe Apostol
Gheorghe Apostol.jpg

Vice-Primo Ministro della Repubblica Socialista di Romania
Durata mandato 1961 –
1967
Presidente Gheorghe Gheorghiu-Dej Chivu Stoica

Segretario generale del Partito comunista rumeno
Durata mandato 20 aprile 1954 –
30 settembre 1955
Predecessore Gheorghe Gheorghiu-Dej
Successore Gheorghe Gheorghiu-Dej

Dati generali
Partito politico Partito Comunista Rumeno
Professione politico

Gheorghe Apostol (Tudor Vladimirescu, 16 maggio 1913Bucarest, 21 agosto 2010) è stato un politico comunista rumeno.

Politico di rilievo durante il regime comunista, è noto per la sua grande rivalità con Nicolae Ceauşescu. Fu segretario generale del Partito Comunista Rumeno tra il 1954 e il 1955.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in un villaggio nel Distretto di Galați, nel 1934 divenne membro del Partito Comunista Rumeno. Subito dopo la seconda guerra mondiale, tra il 1945 e il 1952, è il presidente della Confederazione generale dei lavoratori (Confederației Generale a Muncii) dopodiché presidente del Consiglio generale dei sindacati (Consiliului General al Sindicatelor) tra il 1955 e il 1961 e poi tra il 1967 e il 1969. In due occasioni è stato vicepresidente del consiglio dei ministri (1952-1954 e 1961-1967) e primo segretario del Partito Comunista rumeno (1954-1955) oltre che ministro in diverse occasioni.

Accusato di scarsa moralità è stato mandato in America del Sud come ambasciatore tra il 1969 e il 1989.

Nel 1988, assieme ad altri 5 esponenti comunisti firmò una lettera aperta di protesta (chiamata Scrisoarea celor şase ossia "Lettera dei Sei") contro il regime di Ceauşescu, che divenne pubblica in Romania dopo la sua trasmissione tramite le radio Voce dell'America e Radio Free Europe. A seguito di ciò venne posto agli arresti domiciliari e sottoposto a continui interrogatori affinché rivelasse di essere un agente provocatore al soldo dei nemici del regime.

Dopo la caduta del regime di Ceauşescu, nel 1989, cercò, senza successo di rifondare un partito comunista rumeno col nome di Partito Socialista Laburista.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Si è sposato tre volte, l'ultima delle quali con la cantante lirica rumena Adriana Codreanu. Ha avuto tre figli: Eugenia dalla prima moglie, Gelu e Sanda (emigrati da molti anni rispettivamente in Canada e Israele) dalla terza moglie.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Segretario generale del Partito Comunista Rumeno Successore
Gheorghe Gheorghiu-Dej 20 aprile 1954 - 30 settembre 1955 Gheorghe Gheorghiu-Dej